Ventura nuovo ct, sarà lui il condottiero verso i Mondiali di Russia

Calcio
Torino's coach Giampiero Ventura smiles prior the Europa Leagues soccer match Torino FC vs Athletic Bilbao at Olimpico stadium in Turin, Italy, 19 February 2015.
ANSA/ANDREA DI MARCO

Contratto biennale per l’ex tecnico del Torino. Tavecchio: “Ventura maestro di calcio”

Ho scelto Ventura perché è un maestro di calcio ha lo stesso concetto di sacrificio e perseveranza di Conte. Ventura sarà all’altezza del ruolo di ct. Ho mantenuto la mia prima idea maturata qualche mese fa. Ha insegnato anche a tanti allenatori le sue regole innovative, ha lanciato tanti calciatori in Nazionale, ha esperienza smisurata nella formazione del settore giovanile e credo che abbia sempre avuto un sano concetto di appartenenza“. Con queste parole il presidente della Figc Carlo Tavecchio al termine del Consiglio federale ha ufficializzato l’inizio dell’avventura di Giampiero Ventura sulla panchina azzurra.

Da tempo ormai era nell’aria, mancava solo l’ufficialità. Negli ultimi giorni si erano fatti i nomi anche di Vincenzo Montella, mentre quello di Roberto Donadoni era tramontato da tempo. Giampiero Ventura sarà il commissario tecnico della Nazionale per i prossimi due anni, guadagnerà 1,3 milioni annui, una cifra in linea con gli stipendi precedenti, dopo gli eccessi di Conte (oltre i 4 milioni a stagione). Verrà presentato il 18 luglio, dopo gli Europei di Francia, durante il prossimo Consiglio federale.

Per il sessantottenne tecnico ligure la strada sarà subito in salita, infatti il girone di qualificazione mondiale si prospetta molto duro, con la Spagna favorita a conquistare il posto in palio per volare direttamente in Russia. L’esordio in panchina avverrà il primo di settembre in amichevole contro la Francia, quattro giorni dopo il primo impegno nel girone di qualificazione ad Haifa contro Israele.

 

Vedi anche

Altri articoli