Vanessa Ferrari non compie l’impresa, ancora un quarto posto

Olimpia
Italy's Vanessa Ferrari competes in the women's Individual All-Around final of the Rio 2016 Olympic Games Artistic Gymnastics events at the Rio Olympic Arena in Barra da Tijuca, Rio de Janeiro, Brazil, 11 August 2016.    ANSA/ETTORE FERRARI

Dopo la delusione di Londra un altro quarto posto per l’azzurra. Vince l’eccezionale Simon Biles davanti alla connazionale Alexandra Raisman e alla britannica Amy Tinkler

Non riesce a coronare il suo sogno olimpico Vanessa Ferrari, che dopo il quarto posto di Londra colleziona un’altra medaglia di legno al corpo libero. All’ultima gara della carriera non le riesce l’impresa riuscita all’azzurra dei tuffi Tania Cagnotto.

La prova dell’azzurra, scesa per ultima sul tappeto brasiliano, è stata perfetta fino all’ultima diagonale dove per colpa di un’imprecisione ha lasciato quei due decimi che le avrebbero garantito il bronzo olimpico. Per la Ferrari l’ennesima beffa dopo aver perso il bronzo a Londra nonostante avesse ottenuto lo stesso punteggio della medaglia di bronzo (il regolamento prevede che a pari punteggio vince chi parte dalla difficoltà più bassa).

La gara è stata vinta dalla statunitense Simon Biles, che con questo conquista il quarto oro a Rio, più il bronzo alla trave. Una prova straordinaria quella della statunitense, che ha vissuto un momento critico solo nella finale alla trave. Argento la connazionale e campionessa olimpica in carica Alexandra Raisman, mentre il bronzo va alla britannica Amy Tinkler, che sopravanza l’azzurra per meno di due decimi.

Vedi anche

Altri articoli