Unioni civili rinvio al 24. Renzi al M5S: vergogna

Unioni civili
Luigi Zanda (s), Monica Cirinna' e Giuseppe Lumia in Senato durante l'esame del disegno di legge sulle unioni civili, Roma, 3 Febbraio 2016. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Dopo il voltafaccia grillino, il voto slitta. Il premier dà appuntamento all’assemblea del Pd. Cirinnà: lascio la politica

Tutto rinviato al 24 febbraio: è questo il primo risultato tangibile che il voltafaccia del M5s dell’altro giorno sul Ddl Cirinnà ha prodotto al Senato. Cambiano le alleanze, le strategie, le maggioranze: tutto è di fatto confuso e appeso a quanto accadrà da qui ai prossimi giorni, ad un possibile accordo che porti all’approvazione della legge senza stravolgimenti. Una mission che allo stato sembra impossibile.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli