Unioni civili Renzi: trovate un accordo, basta rinvii

Diritti
Un momento della festa in Campidoglio per il Celebration Day nel corso dellaz qualei si iscrivono collettivamente nel registro delle unioni civili coppie di omosessuali e eterosessuali. In sala della Protomoteca, davanti ai consiglieri celebranti, uomini e donne si sono baciati, scambiati gli anelli e hanno pronunciato i loro "sì". Nella sala ad assistere alla cerimonia ci sono parenti e amici dei protagonisti della giornata, anziani e bambini, che applaudono emozionati, Roma, 21 Maggio 2015.ANSA/ MASSIMO PERCOSSI

I senatori cattolici Pd scrivono un emendamento per l’affido rafforzato, c’è chi punta allo stralcio, ma il Ddl non sarà stravolto

Matteo Renzi tace, non dice una parola pubblicamente sul dibattito infuocato di senatori e deputati sulla legge sulle unioni civili. Ma da Palazzo Chigi segue con attenzione e quello che vede in questi giorni non è esattamente quello che avrebbe voluto vedere nel suo partito perché se la distanza con i centristi era nel conto, le divisioni così laceranti nei democratici lo erano meno. Tattica e strategia in vista dell’approdo in aula al Senato, ovvio, ma c’è altro dietro questo braccio di ferro fatto di emendamenti, appelli e controappelli che stanno segnando queste ultime ore in Parlamento. Guerre di posizionamento e esigenze dei parlamentari di parlare al loro mondo di riferimento. «Trovate un punto di mediazione accettabile, che non stravolga la legge ma arrivate ad una soluzione, non possiamo rimandare oltre, siamo in ritardo di decenni rispetto al resto dell’Europa»: il premier è stato chiaro con i capigruppo di Camera e Senato, Ettore Rosato e Luigi Zanda alle prese con una girandola di incontri e riunioni. Il mandato è quello di arrivare ad un recinto entro il quale la stepchild adoption non lasci margini a dubbi, rassicuri i cattolici e quanti temono l’apertura di un’autostrada per la pratica dell’utero in affitto, e dia sufficienti garanzie di tutela dell’interesse primario dei minori.

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli