Ungheria, il cibo ai profughi lanciato dalla polizia

Immigrazione

Il video ripreso da una volontaria fa il giro delle Tv di tutta Europa

Un video girato di nascosto da una volontaria austriaca, Michaela Spritzendorfer, mostra come vengono trattati i migranti nel principale campo profughi dell’Ungheria, vicino al confine con la Serbia, a Roszke. Si vedono almeno 150 persone ammassate in un’area recintata all’interno di una grande stanza. I poliziotti
lanciano buste con panini alle persone costrette ad accalcarsi e a contendersi il cibo. Una scena che la volontaria ha definito come “disumano” e che l’ha portata a registrare di nascosto il video per mostrare come vengono trattati i migranti dalla polizia ungherese.

 

Vedi anche

Altri articoli