“Una giornata particolare”, uno dei capolavori del maestro Scola

Cinema
Una_giornata_particolare_(film)

Scritto con Maccari, forse è il punto più alto della sua collaborazione con l’amico Marcello Mastroianni

Se si facesse un referendum popolare per il film che rappresenta la perfezione del cinema italiano, forse vincerebbe lui con “Una giornata particolare” del 1977. Ettore Scola, che ci lascia all’età di 84 anni, è stato un maestro inimitabile del miglior cinema italiano del secondo ‘900, un maestro che detestava i titoli altisonanti, che amava l’autoironia, ma che mai ha rinunciato ad essere in prima fila nelle grandi battaglie civili ed artistiche del paese.

Vi proponiamo un estratto del film con cui si avvicino al neorealismo cinematografico. “Una giornata particolare” del 1977, scritto con Maccari da un’idea di Maurizio Cos è forse il punto più alto della sua collaborazione con l’amico Marcello Mastroianni che poi dirigerà in ben nove film.

Presentata in concorso al 30º Festival di Cannes, la pellicola ha ottenuto vari riconoscimenti internazionali vincendo, tra gli altri, il Golden Globe quale miglior film straniero e ricevendo inoltre due candidature al Premio Oscar, per il miglior film straniero e per il miglior attore, a Marcello Mastroianni.

Vedi anche

Altri articoli