Un messaggio di pace per colorare il quartiere dell’immondizia

Arte
2016-635936624963200459-320

L’ultimo lavoro dello street art franco tunisino eL Seed

“Chiunque voglia vedere la luce del sole deve prima pulirsi gli occhi”: le parole di San Atanasio di Alessandria, un vescovo copto del terzo secolo, si ergono su un coloratissimo murales per le strade del quartiere di Manshiyat Naser a Il Cairo.

L’opera si street art è dell’artista franco-tunisino eL Seed: un’unica gigantesca opera d’arte dal titolo “Perception“, che è interamente visibile solo se lo si guarda da lontano, proprio a sottolineare come il punto di vista con cui guardiamo le cose può far variare il nostro giudizio su di esse.

Il quartiere de Il Cairo è abitato dalla comunità degli Zaraeeb, i “garbage collector”, una parte della popolazione che sopravvive grazie al riciclo dei rifiuti urbani. Da sempre considerata sporca, piena di spazzatura e impolverata, oggi può vantare uno sgargiante graffito urbano.

L’opera è stata accolta con grande sorpresa e benevolenza dagli abitanti del quartiere e anche dalle autorità egiziane, che non si sono opposte alla realizzazione dell’intervento nonostante la controversa situazione politica ed economica del Paese.

2016-635936624963200459-320

Vedi anche

Altri articoli