Tutto ciò che c’è da sapere sul Giro d’Italia 2016

Sport
epa05282930 Pink decoration referring to the Giro d'Italia cyling race is seen in Apeldoorn, The Netherlands, 29 April 2016. The Giro will start in Apeldoorn on 06 May 2016.  EPA/KOEN VAN WEEL

Dal 6 al 29 maggio si celebrerà la novantanovesima edizione della corsa rosa

Ecco si parte, la novantanovesima edizione del Giro d’Italia. Per la decima volta la corsa rosa partirà fuori dai confini italiani (12 se si considerano le partenze da San Marino e dalla Città del Vaticano). Quest’anno sarà l’Olanda ad ospitare l’avvio con 3 tappe che vedranno la sfida tra i 198 uomini che prenderanno il via nel prologo ad Apeldoorn. Sarà un weekend per velocisti quello iniziale, con le ruote veloci del gruppo che cercheranno di non perdere troppo terreno nella breve cronometro d’apertura per tentare di rientrare in Italia con la maglia Rosa. La prima tappa italiana sarà martedì 10 maggio con partenza da Catanzaro e arrivo a Paia a Mare. La passerella conclusiva in questa edizione si svolgerà a Torino, e non a Milano come tradizionalmente avviene, domenica 29 maggio.

Tappe

Le tappe quest’anno saranno 21.

3 di queste saranno prove contro il tempo: prima tappa cronometro di 9,8 Km, nona tappa la crono del Chianti di 40,5 Km e infine la quindicesima tappa, una cronoscalata di 10,8 Km all’Alpe di Siusi.

8 le tappe per i velocisti, 6 tappe di media montagna, 4 tappe di alta montagna, 6 gli arrivi in salita.

La tappa regina è la quattordicesima, il classico tappone alpino con 7 salite, tra cui Pordoi,Sella e Giau, e 5400 metri di dislivello. La quattordicesima tappa si svolgerà sabato 21 maggio e aprirà l’ultima e decisiva settimana della corsa.

Tappe

Squadre

Saranno 22 le squadre a prendere il via da Apeldoorn, 18 del World Tour quindi iscritti di diritto e 4 invitate dall’organizzazione.

Favoriti

I principali favoriti sono 3: Vincenzo Nibali capitano dell’Astana, Alejandro Valverde capitano della Movistar e Mikel Landa capitano del Team Sky. Oltre ai 3 principali favoriti da tenere d’occhio Tom Dumoulin, Esteban Chaves, Rigoberto Uran, Rafal Majka e Domenico Pozzovivo. I nomi dei favoriti nelle tappe veloci sono in primis Marcel Kittel, il forte velocista tedesco dovrà vedersela con il connazionale André Greipel, con i nostri Sacha Modolo, Giacomo Nizzolo e Elia Viviani e il francese Arnaud Demare. La novantanovesima edizione del Giro sarà anche l’ultima occasione per ammirare sulle strade della corsa rosa Fabian Cancellara, che a fine stagione lascierà l’attività agonistica.

Dove e come seguire le tappe

Tutte le tappe saranno trasmesse su Raisport 1, Rai 3 e Eurosport. Possono essere seguite anche in diretta streaming sul sito di Raisport.

 

Vedi anche

Altri articoli