Tutti contro Nigel Farage: ironia e insulti dopo le dimissioni

Brexit
nigel farage

Vignettisti e vip: tutti attaccano l’ex leader dell’Ukip

Mentre la Gran Bretagna è ancora sotto shock per il risultato del referendum che porterà il Paese fuori dall’Unione europea nel giro di due anni, il leader dell’Ukip Nigel Farage, dopo aver portato avanti una fortissima campagna a favore della Brexit, ha annunciato le sue dimissioni dalla guida del partito.

Una dichiarazione che ha sorpreso ma soprattutto indignato britannici e non solo che ora si sfogano soprattutto sui social pubblicando meme e vignette nelle quali l’euroscettico che, nel migliore dei casi, viene definito un codardo. Una reazione che non unisce solo l’isola britannica, ma tutta l’Europa, con commenti in ogni lingua. Tutti d’accordo: Farage lascia proprio ora che le cose si fanno difficili per tutti.

Il caricaturista irlandese Niall O’Loughlin disegna Farage insieme a Johnson, che prima di lui ha fatto un passo indietro dopo il referendum, mentre sullo sfondo Londra crolla. Si tratta di una vignetta preparata dopo l’annuncio dell’ex sindaco di Londra e ora aggiornato con l’aggiunta del leader dimissionario dell’Ukip.

Ed ecco che il concetto viene declinato attraverso tante metafore simili, scatenando anche la fantasia dei vignettisti.

E in risposta alla dichiarazione di Farage (“Rivoglio indietro la mia vita”) la cantautrice, attrice e presentatrice britannica, Charlotte Church, che in passato si è esibita per personaggi del calibro della regina Elisabetta, gli ex presidenti Usa Bill Clinton e George Bush, oltre che per papa Giovanni Paolo II, ha twittato un commento senza troppi giri di parole.

Duro anche l’attore austriaco Christoph Waltz (Bastardi senza gloria e Django Unchained), intervistato da Sky News in occasione del tour promozionale del film The Legend of Tarzan, definisce Farage un verme (per l’esattezza l’attore usa la parola “ratto”): “Ovviamente il ratto ha deciso di abbandonare la nave che sta affondando – ha commentato l’attore -. È inevitabile, no? Hanno cercato di dipingerla come un’uscita trionfale, ma no, è una sconfitta. Ha abbandonato la nave che sta affondando con la coda tra le gambe, come i ratti, lasciando agli altri il compito di rimettere ordine al casino che ha causato e andrà a infilarsi in un altro affare redditizio. Questo dimostra quanto siano spregevoli queste persone: non sono nemmeno in grado di affrontare quello che hanno causato”.

Anche in Italia c’è chi ha voluto commentare l’uscita di scena del leader dell’Ukip. La pagina di Socialisti gaudenti ha postato un meme in cui si accosta l’immagine di Farage all’ingenuo Forrest Gump del film di Robert Zemeckis nel momento in cui il protagonista decide all’improvviso di smettere di correre, gettando nel panico tutti quelli che avevano deciso di seguirlo.

Vedi anche

Altri articoli