Trump ribadisce l’amicizia con l’Italia: “Partner chiave contro il terrore”

Governo
epa05918119 US President Donald J. Trump (R) shakes hands with Prime Minister of Italy Paolo Gentiloni (L) at the conclusion of their joint press conference in the East Room of the White House in Washington, DC, USA, 20 April 2017. The US and Italy along with the other G-7 members have urged Russia to pressure the Syrian government to end the six-year civil war.  EPA/MICHAEL REYNOLDS

Il premier Gentiloni a Trump: “L’amicizia tra Italia e Stati Uniti si fonda nell’impegno comune contro il terrorismo”

“Rinnoviamo sempre il profondo legame e l’amicizia che legano gli Stati Uniti e l’Italia”, con queste parole Donald Trump ha aperto la conferenza stampa che ha seguito il faccio a faccia con il premier Paolo Gentiloni nello Studio Ovale.

Un incontro molto cordiale tra i due, che hanno discusso dei temi caldi, dalla Siria al terrorismo, all’inizio del quale Gentiloni si è detto molto onorato di essere alla Casa Bianca: “E’ un grande onore essere qui. La aspettiamo in Sicilia“, pronta la risposta del presidente americano “Sì, non vedo l’ora” e rivolto ai giornalisti presenti “credo anche tanti di loro”.

Nel corso della conferenza stampa i due leader hanno espresso la loro solidarietà e vicinanza alla Francia per l’attacco terroristico che in quei minuti ha colpito la capitale transalpina.

Nella conferenza stampa Trump ha riconosciuto il ruolo dell’Italia nella lotta al terrorismo e ha pubblicamente ringraziato il premier Gentiloni per il lavoro che il nostro Paese “sta svolgendo nella stabilizzazione della Libia e per limitare gli spazi vitali dell’Isis nel Mediterraneo”.

Anche il premier Gentiloni parla del ruolo dell’Italia nella lotta al terrorismo e sottolinea come “l’amicizia tra Italia e Stati Uniti si fonda nell’impegno comune contro il terrorismo che ci vede molto attivi in Iraq e in Afghanistan. Saremo decisivi nel lavoro di stabilizzazione dell’Iraq dopo la sconfitta militare che ci auguriamo di Daesh”. Ma Gentiloni ha voluto ribadire l’importanza del dialogo con la Russia: “Siamo Paese del dialogo, siamo riusciti a tenere aperte le porte anche in momenti difficili. Il dialogo deve essere utile anche con la Russia senza rinunciare alla nostra unità, ai nostri principi, alla nostra forza e valori”.

Il Presidente Usa ha sottolineato come l’Italia sia “un partner commerciale importante” aggiungendo che “l’obiettivo è ora creare rapporti improntati alla reciprocità”. E anche sull’Europa Donald Trump ha speso parole chiare: “Un’Europa forte è molto importante per me, come presidente degli Stati Uniti, ma è anche molto molto importante per gli Stati Uniti e aiuteremo l’Europa a essere forte”.

Oggi il premier italiano incontrerà a Ottawa il suo omologo canadese Trudeau.


 
webcard_unita

Vedi anche

Altri articoli