Trump-Cruz è un reality show: attacchi incrociati alle rispettive mogli

Americana

Colpi bassi sui social tra i due candidati alla nomination repubblicana, che tirano in ballo le rispettive consorti. E intanto Hillary Clinton vola nei sondaggi

La corsa per la nomination repubblicana sta diventando una telenovela. In particolare è la “guerra” tra Donald Trump e Ted Cruz a scaldare gli animi e, dobbiamo dirlo, a rendere la competizione a tratti anche un po’ ridicola. I colpi bassi non mancano e questa volta il maschilismo spinto dei due competitor è arrivato a coinvolgere le rispettive consorti.

MelaniaTrumpad

 

A iniziare la bagarre è stato il Cruz che ha deciso di attaccare l’avversario nel modo più subdolo, tirando fuori dal tappeto l’immagine di una vecchia copertina della rivista GQ, datata gennaio 2000, sulla quale posava – quasi nuda – Melania Trump, attuale moglie del magnate, all’epoca modella slovena in ascesa. Quello scatto è finito su Facebook, destinato agli elettori dello Utah, unico stato Usa in cui la maggioranza della popolazione è mormone e quindi particolarmente sensibile ai temi legati all’etica e al pudore pubblico.

 

Apriti cielo. La reazione di Donald Trump non è certo da galantuomo e con un tweet al vetriolo minaccia il rivale di “svergognare tua moglie”

Nel frattempo, però, lo stesso Cruz risponde, intimando il magnate a “non toccare” sua moglie Heidi (“se l’attacchi sei un codardo”) e negando di essere coinvolto nella diffusione della foto di Melania.

Ma Trump non si lascia intimidire o impietosire e passa all’attacco. La vittima è quella promessa: Heidi Cruz, la moglie del senatore texano, ex dirigente di Goldman Sachs. In mancanza di foto sexy o copertine glamour, il mondo intorno a Trump si è scatenato nelle critiche più feroci indirizzate alla presunta aria stralunata della donna. E, ancora, in rete sono comparse fotografie che mettono a confronto bellissime foto di Melania con scatti decisamente ingenerosi nei confronti di Heidi. A pubblicarle è stato lo stesso Trump, che ha accompagnato l’immagine con il tweet: “Una foto è peggio di mille parole”.

Una battaglia a colpi di tweet e foto che sicuramente non fa onore ai due pretendenti in corsa per vincere le primarie repubblicane. Tanto che il senatore del G.O.P. della South Carolina, Lindsey Graham, ha pubblicamente tirato le orecchie a entrambi. “Dovete parlare di cose che stanno davvero a cuore alla gente e lasciare da parte queste cazzate. Non vi state comportando come futuri presidenti degli Stati Uniti d’America”. A mettere – forse – un punto a questa brutta pagina della campagna elettorale è Cruz: “Donald – ha twittato oggi – i veri uomini non attaccano le donne. Tua moglie è incantevole, e Heidi è l’amore della mia vita“.

A godere di questo spettacolo poco edificante, intanto, pare essere la favorita per la nomination democratica Hillary Clinton. Nell’ultimo sondaggio pubblicato dalla Cnn il 56% degli intervistati considera l’ex first lady come vincitrice in un eventuale scontro con il magnate repubblicano Donald Trump, che ha il 42% del sostegno.

 

Vedi anche

Altri articoli