Trump al tappeto? Immediato effetto Clinton sulla moneta messicana

Usa2016
peso-dollaro

Gli effetti dell’esito del dibattito tra i candidati alla Casa Bianca si possono apprezzare nelle immediate reazioni dell’economia, in particolare in Messico e in Canada

Gli effetti immediati dell’esito del primo dibattito tra i candidati alla presidenza degli Stati Uniti si possono apprezzare, come spesso succede, nelle immediate reazioni dell’economia. In particolare, in questo caso, sono le valute dei paesi confinanti e principali partner commerciali degli Usa, Messico e Canada, a fare da termometro e a indicare un chiaro vincitore del confronto svoltosi alla Hofstra University.

Il peso messicano, infatti, si apprezza del 2%, allontanandosi dai minimi storici toccati contro il dollaro, sostenuto dalla prospettiva che la candidata democratica alla Casa Bianca, Hillary Clinton, possa aver battuto lo sfidante Donald Trump nel dibattito televisivo di ieri. La miglior performance giornaliera da febbraio, in un trend ricalcato dal dollaro canadese. Il Canada, come il Messico, ha stretti rapporti commerciali con gli Usa e fa parte del North American Free Trade Agreement.

I mercati credono che Clinton possa conservare lo status quo mentre pochi sanno con certezza cosa potrebbe comportare una presidenza Trump in termini di politica estera, accordi commerciali internazionali o economia interna. Secondo i sondaggi, i due sfidanti sono impegnati in una corsa all’ultimo voto, con l’ultima indagine Reuters/Ipsos che consegna a Clinton un vantaggio del 4% che la porta al 41% dei consensi.

Vedi anche

Altri articoli