Referendum, Grossi: “Si deve andare a votare”

Referendum
trivelle

Il presidente della Corte costituzionale: “Votare al referendum fa parte della carta d’identità del buon cittadino”

“Si deve votare al referendum, certamente nel modo in cui il cittadino riterrà di votare, ma credo si debba partecipare al voto”. Così il presidente della Corte Costituzionale, Paolo Grossi, nel corso della conferenza stampa convocata dopo aver svolto la relazione annuale, risponde ad una domanda sul referendum sulle trivelle che si svolgerà domenica prossima. “Nell’urna ognuno esprime il proprio convincimento – aggiunge – ma partecipare al voto fa parte della carta d’identità del buon cittadino”.

Nel frattempo il rappresentante del governo titolare dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, esprimendo la propria posizione sul referendum si dice “ancora deciso se andare o meno a votare”. Nel caso in cui dovesse partecipare alla consultazione, sottolinea, voterà no in quanto “convinto della strumentalità di questo referendum”. “Tocca solo le piattaforme che sono già in funzione entro le 12 miglia, stiamo parlando di una piccolissima parte delle piattaforme operanti in Italia, e tende a regolare la durata di queste piattaforme. E’ chiaro che – ha continuato Galletti – si vuole fare una battaglia politica di un altro tipo. Credo che noi che abbiamo al mondo le norme più sicure sulle trivellazioni, non dobbiamo trasformare questo in un tema ideologico”

Il ministro dell’Ambiente ha poi ricordato che l’Italia è “tra i Paesi che hanno la più alta produzione di energia rinnovabile. Stiamo facendo politiche molto forti sulla mobilità sostenibile insieme ai Comuni e alle Regioni e stiamo puntando sull’efficienza energetica”.

Vedi anche

Altri articoli