Torna a crescere il Pd. Ma sul referendum è 1-X-2

Tom tom
tom tom

Raffreddamento M5S, cala la destra

Per il momento è solo un’ipotesi: le annunciate misure della legge di Bilancio (la vecchia Finanziaria) sono gradite dall’opinione pubblica? A scorrere la tabella settimanale elaborata da Swg sembra essere questa la motivazione principale per spiegare la crescita del Pd, che in una settimana passa dal 31,4% al 33%, perché il fatto nuovo di questi giorni è proprio la prospettazione della manovra economica.

E dunque è verosimile che l’idea dell‘Ape (Anticipo di pensione), le misure in favore delle pensioni minime, l’annuncio della scomparsa di Equitalia, la conferma di alcuni tagli fiscali per le imprese, tutto questo concorra a far salire il partito di Renzi nei sondaggi.

La crescita del Pd, come sempre in questi casi, si accompagna a un raffreddamento dei consensi per i Cinque Stelle (-0,6%) e ad un calo di Forza Italia e persino della Lega. Per il resto, il quadro è abbastanza fermo.

Bisogna considerare anche che Swg segnala, dopo un po’ di tempo, una ripresa del consenso personale del presidente del Consiglio. Ma qui la spiegazione sembra essere più semplice: è l’effetto dell’obiettivo successo della visita di Renzi alla Casa Bianca e  dell’ostentato endorsement di Barack Obama alla linea del governo italiano.

Impossibile sapere se lo yes di Obama al referendum abbia un riflesso sui sondaggi sulla consultazione del 4 dicembre. Diciamo, in linea di massima, che ha contributo a creare un clima che è diventato molto meno ostile al Sì di qualche settimana fa. Le rilevazioni oscillano: se il No viene dato avanti di un tre punti, gli osservatori sono tutti concordi sul fatto che fra gli indecisi il Sì è molto più favorito (e infatti è dato in rimonta).

Lo ha descritto bene Claudio Velardi sul suo blog, in un pezzo che fa il punto generale sui sondaggi sul 4 dicembre.

La situazione dunque è in bilico. Impossibile scommettere: è 1-x-2.

Ma ecco la tabella Swg sugli orientamenti di voto.

 

 

cattura-21

Vedi anche

Altri articoli