Taverna e Airola contestati dalle associazioni Lgbt

Unioni civili

Dopo la retromarcia del Movimento 5 stelle le associazioni Lgbt contestano Paola Taverna e Alberto Airola in Transatlantico

Lungo battibecco, in Transatlantico al Senato, tra esponenti delle famiglie arcobaleno e delle associazioni Lgbt e i senatori M5S Paola Taverna e Alberto Airola, accusati – come mostrano i pochi secondi di video rubati in Transatlantico –  di aver voluto affossare il ddl unioni civili con lo stop di ieri al canguro Pd. Il dibattito è animato, il capannello, davanti alla buvette, si infittisce e ad un certo punto si aggiunge anche l’ex parlamentare Pd Paola Concia. “Noi siamo pronti a votare questa legge ma non potete sancire i vostri diritti calpestando quelli democratici”, sbotta Taverna sottolineando come “bastavano due giorni” per votare i 500 emendamenti leghisti: “Perché devo avallare un processo antidemocratico?”. Ma gli attivisti Lgbt non si convincono, tanto che Concia sottolinea: “Ora vi è presa così, sulla nostra pelle”. “Noi la legge la vogliamo, abbiamo rifiutato il canguro”, replica Airola.

Vedi anche

Altri articoli