Super giacimento di gas scoperto dall’Eni in Egitto. I complimenti di Renzi

Energia
eni gas

La scoperta record per il Mediterraneo, può raggiungere gli 850 milioni di metri cubi di gas

Un potenziale di oltre 850 miliardi di metri cubi di gas, che potrebbe soddisfare le esigenze egiziane per decenni. E la scoperta è targata Italia, Eni per la precisione. E’ stata proprio l’azienda italiana, infatti, a scoprire in territorio offshore egiziano (in una zona di cui detiene i permessi in esclusiva) un giacimento dall’estensione di circa 100 chilometri quadrati, dimensione record nel Mediterraneo e uno dei più grandi del mondo.

Claudio Descalzi, amministratore delegato dell’Eni, è subito volato al Cairo per riferire della scoperta al presidente egiziano, Abdel Fattah Al-Sisi, su questo importante successo, e al primo ministro, Ibrahim Mahlab. Allo stesso Descalzi è arrivata anche la telefonata del premier italiano Matteo Renzi: “Complimenti a Eni per questo straordinario risultato di un lavoro di ricerca che si inserisce nell’ambito dei rapporti tra Italia ed Egitto – ha commentato Renzi – in un’ottica di partnership economica strategica che riguarda il nostro paese e più in generale l’intero continente africano”. Il presidente del Consiglio ha chiamato anche al-Sisi.

Vedi anche

Altri articoli