Storie da un Paese che cambia, la webserie. Vladi Reolon

Società

Come sta cambiando il nostro Paese? Questa nuova web serie lo racconta attraverso storie personali di chi ha colto nuove opportunità e ha rilanciato la propria vita

Come sta cambiando il nostro Paese?

Questa nuova web serie lo racconta attraverso storie personali di chi ha colto nuove opportunità e ha rilanciato la propria vita.
Per le prossime settimane verranno condivise su Facebook e su YouTube 12 puntate, che daranno voce a piccoli imprenditori, famiglie, ragazzi e ragazze, uomini e donne che si sono resi protagonisti di un cambiamento sperimentando le riforme che il nostro paese ha attraversato negli ultimi anni. Conosceremo le loro vite, le loro esperienze, entreremo nelle loro case e sfoglieremo l’album dei loro ricordi per ripercorre il loro passato e scoprire cosa li aspetta domani.

Ogni storia è l’inizio di un percorso verso il futuro, quello di un’Italia che cambia.

Da Belluno una storia di chi non si arrende. Vladi Reolon, terminati gli studi, entra nell’azienda di famiglia e parte dal basso come semplice operaio, per poi diventare responsabile di produzione. Nel 2012 la sua impresa, come tante in Italia, viene investita dalla crisi economica. Tra il 2014 e il 2015 grazie alla riforma del lavoro – il Jobs Act – usufruisce delle agevolazioni e del super ammortamento per investire in beni strumentali e nuovi macchinari. Nel video Vladi ci racconta come in questo modo riesce a rilanciare l’attività, insieme alla fiducia in un futuro sicuro.

 

Qui la seconda puntata, in cui protagonista è Nunzia Cagiano 

Quella di Nunzia Cangiano è la storia di un sogno: napoletana doc, da pochi giorni diventata maestra. Nunzia dopo 3 concorsi vinti per l’insegnamento e vari lavori precari nel 2016, grazie al dm 496/2016 che fa parte della Buona Scuola, ottiene finalmente l’assunzione presso una scuola dell’infanzia a Firenze. Nel racconto la seguiremo nel trasferimento da Napoli a Firenze e vivremo con lei l’inizio di questo cammino verso un nuovo futuro.

 

 

Qui la prima puntata, in cui protagonista è Alessio Romeo

Una storia da Silicon Valley, ma tutta italiana: Alessio Romeo, 40 anni siculo di origine ma ternano di adozione, lascia la sua posizione di manager affermato per lanciare una app innovativa per il mondo del lavoro. Grazie al Jobs Act riesce ad avviare la propria attività in Italia, rinunciando all’idea iniziale di andare all’estero e intraprendendo una nuova impresa ‘Made in Italy’.

Vedi anche

Altri articoli