Caos Ukip: Steven Woolfe sviene dopo una rissa, ma ora è fuori pericolo

Mondo
stream_woolfe

Dopo una lite e un colpo alla testa il candidato alla guida dell’Ukip ha perso conoscenza ed è stato ricoverato in ospedale. Ora è stato dichiarato fuori pericolo.

L’europarlamentare dell’Ukip Steven Woolfe, favorito alla presidenza del partito euroscettico britannico, è fuori pericolo e sta bene. A dirlo è lui stesso all’agenzia PA: “Gli esami hanno escluso un’emorragia cerebrale – ha detto – ora mi sento più sollevato, più felice e sorridente come sempre”.

Il rappresentante del partito pro-Brexit era stato ricoverato “in gravi condizioni” in ospedale dopo una lite fra alcuni eurodeputati del suo gruppo al Parlamento europeo di Strasburgo. Woolfe, che proprio oggi compie 49 anni, sarebbe stato colpito alla testa da un collega durante una riunione. A riferirlo era stato inizialmente lo stesso Nigel Farage, da ieri leader ad interim del partito dopo l’abbandono di Diane James.

A suscitare un certo clamore sono state anche le immagini diffuse dalla Itv News poco dopo la lite. Nel video e nelle immagini diffuse si vede chiaramente il corpo dell’europarlamentare steso su uno dei corridoi del Parlamento europeo, apparentemente in uno stato di incoscienza. Non è stato chiarito il motivo che ha portato all’alterco, ma si conosce chi ha sferrato il colpo alla testa del delfino di Farage. Per il Guardian, che riporta alcune fonti interne al partito, sarebbe Mike Hookem.

Al momento Hookem non ha commentato l’accaduto e, raggiunto dal Guardian telefonicamente, si è rifiutato di rispondere. Sempre il quotidiano inglese, che sta seguendo la vicenda con un liveblog, ha postato un tweet di ieri in cui si evidenzia lo stile, particolarmente critico verso la leadership del partito, dell’eurodeputato coinvolto nella rissa.

 

(Credit: frame del video di Itv News che mostra l’eurodeputato svenuto in uno dei corridoi del Parlamento Europeo di Strasburgo.)

Vedi anche

Altri articoli