Sparatoria a Bruxelles: impronte del ricercato Salah nel covo

Terrorismo
epa05213022 Security forces take position during a police operation in Forest, Brussels, Belgium, 15 March 2016. A major police operation was underway after shots were fired during an anti-terror raid in Brussels. Three officers were lightly injured, police said. The raid was linked to the 13 November Paris Attacks. It was confirmed by the French Interior Minister that French Police were taking part in the operation alongside their Belgian colleagues.  EPA/OLIVIER HOSLET

Le impronte digitali non sono databili e non si può sapere a quando queste risalgano

La polizia belga ha trovato le impronte e tracce di dna di Salah Abdeslam, uno degli attentatori di Parigi, nell’appartamento perquisito martedì a Forest, nei pressi di Bruxelles. Lo ha annunciato la Procura Federale. “Confermiamo che le impronte di Salah Abdeslam sono state trovate nell’appartamento di Forest”, ha dichiarato Van Der Sypt ad Afp rifiutandosi di commentare altre informazioni “nell’interesse dell’inchiesta”. L’uomo è ricercato per la sua partecipazione agli attentato di Parigi del 13 novembre scorso. Secondo le prove raccolte, scrive La Libre Belgique, Abdeslam sarebbe stato nell’appartamento di Forest. Secondo la radio RTBF, Salah Abdeslam potrebbe essere uno dei due uomini che si trovavano nell’appartamento martedì e sono fuggiti durante la perquisizione della polizia che è sfociata in una sparatoria. I due uomini sono tuttora ricercati. La scoperta dell’impronta dimostra in ogni caso che il  terrorista è almeno passato per l’appartamento. Ogni ipotesi è aperta dal momento che le impronte non possono essere datate, si legge sul sito del giornale.

 

Vedi anche

Altri articoli