Smuraglia (per ora) respinge il ramoscello di Renzi

Referendum
Una bandiera dell'Anpi in una foto del 25 aprile 2016. ANSA/ ALESSANDRA MASSI

Il premier-segretario aveva invitato il presidente dell’Anpi a un faccia a faccia

Carlo Smuraglia, presidente dell’Anpi, tiene il punto e non raccoglie l’invito di Renzi a un dibattito faccia a faccia sul referendum.

Smuraglia, in vacanza all’estero, fa sapere che “l’ipotizzato confronto, a livello nazionale, del tutto anomalo per la sede parziale, per gli interlocutori e per le modalità non definite, non è certamente la soluzione del problema di fondo e verrà comunque valutato nella sua sostanza”.

Deciderà la segreteria dell’Anpi che esaminerà, spiega una nota dell’associazione, “l’intera situazione venutasi a creare recentemente”. Ancora:”Il tema della discussione, ossia le modalità della presenza dell’Anpi nei consueti spazi delle Feste dell’Unità, non è stato ancora seriamente affrontato e risolto”.

Ieri Renzi, dal palco della Versiliana, ha cercato di svelenire la polemica di questi giorni fra Pd e Anpi, manifestando la volontà di discutere con lo stesso Smuraglia in una Festa dell’Unità. Una novità, rispetto alle chiusure dei giorni scorsi che avevano suscitato una forte polemica con l’associazione dei partigiani, che però il suo presidente non ha raccolto. Almeno per ora. Come detto, deciderà la segretaria quale atteggiamento mantenere.

Vedi anche

Altri articoli