Siria, Damasco nel terrore: esplosioni a ripetizione

Terrorismo
damasco

Il quartiere colpito è quello di Masaken Barze, nell’Ovest della capitale.

Diverse esplosioni sono avvenute questa mattina a Damasco nel quartiere nord orientale di Barzeh. Lo ha annunciato l’agenzia di stampa governativa siriana “Sana”, secondo cui vi sarebbero diversi morti e feriti di cui alcuni verserebbero in gravi condizioni. Finora la dinamica dell’attacco, probabilmente multiplo, non è ancora chiara. Secondo quanto si apprende dai media siriani l’esplosione più grave è stata provocata da un’autobomba esplosa nei pressi di due aree particolarmente affollate: il mercato ortofrutticolo e la sede della Banca commerciale siriana. L’attacco di oggi segue la serie di attacchi avvenuti lo scorso 31 gennaio contro un santuario sciita a Sayyida Zeinab, a sud della capitale siriana Damasco, costati la vita ad almeno 45 persone. L’attentato avvenuto oggi a Damasco avviene inoltre nel pieno dell’offensiva lanciata dall’esercito per riconquistare la città di Aleppo in mano alle varie fazioni ribelli dal 2012. Secondo l’Osservatorio nazionale per i diritti umani, l’autobomba e’ esplosa nel garage di un club circolo ufficiali della polizia e ha causato almeno 8 morti e 20 feriti.

Vedi anche

Altri articoli