Shimon Peres è grave. Il figlio: “Dovremo prendere decisioni”

Mondo
L'ex presidente israeliano Shimon Peres durante il suo intervento in occasione del Forum The European House - Ambrosetti a Villa D'Este, Cernobbio (Como), 2 settembre 2016. ANSA/Emilio Andreoli

 Lo statista israeliano ha 93 anni e nei mesi scorsi era stato ricoverato in ospedale per problemi cardiaci

L’ex presidente israeliano Shimon Peres è stato ricoverato stasera in ospedale dopo essere stato colpito da un ictus. Una dichiarazione della portavoce dell’ex presidente israeliano – riportata da Associated Press – ha chiarito che Peres al momento è “stabile e cosciente”.

I media israeliani dicono però che Peres è sottoposto a coma farmacologico. E successivamente si è capito meglio che la situazione è grave: un’emorragia cerebrale in un uomo di 93 anni ovviamente è una cosa serissima. “Dovremo prendere alcune decisioni – ha detto il figlio di Peres, Hemi, parlando della salute del padre – sono ore non facili per noi e per tutta la famiglia”.

Nel corso della sua lunga carriera Peres, che nei mesi scorsi era già stato ricoverato per problemi cardiaci, ha ricoperto praticamente tutte le cariche politiche di alto livello in Israele. Si è dimesso da presidente nel 2014 dopo aver completato un mandato di sette anni.

———–

(Foto: l’ex presidente israeliano Shimon Peres durante il suo intervento in occasione del Forum The European House – Ambrosetti a Villa D’Este, Cernobbio (Como), 2 settembre 2016. ANSA/Emilio Andreoli)

 

Vedi anche

Altri articoli