Serie A ai nastri di partenza, tutte ciò che c’è da sapere

Calcio
Juventus' coach Massimiliano Allegri gestures during the Italian Serie A soccer match Juventus FC vs US Sassuolo at the Juventus Stadium in Turin, Italy, 11 March 2016.
ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Parte il campionato italiano di calcio, Tutti a caccia della Juventus

Sabato 20 agosto parte il campionato di calcio italiano, con una settimana d’anticipo rispetto alle abitudini del Belpaese le 20 formazioni si sfideranno per 9 mesi per conquistare il titolo di campione d’Italia, gli accessi in Europa (Champions e Europa League) e la permanenza nella massima serie per la stagione 2017/18.

Sarà la prima volta del Crotone, che dopo lo splendido anno in B quest’anno si confronterà contro le squadre più forti d’Italia cercando di non sfigurare e mantenere il posto in serie A. Mentre l’Inter anche quest’anno è la formazione che ha disputato più stagioni nella massima serie (tutte)

Si parte il 20 agosto con i due anticipi: Udinese-Roma e Juventus-Fiorentina, si chiude il 28 maggio. Cinque le soste, 4 per gli impegni della Nazionale più quella natalizia, mentre 4 saranno i turni infrasettimanale, tutti nel 2016. 

La favorita d’obbligo è la squadra campione d’Italia, la Juve che nel mercato estivo si è rinforzata grazie agli acquisti di Pjanic, Higuain, Dani Alves, Benatia e Pjaca, acquisti che non faranno sentire la cessione al Manchester United di Paul Pogba e che fanno la Juve una delle favorite per la prossima Champions League.

Dietro ai bianconeri ci sono 3 squadre: Napoli, Roma e Inter. I partenopei dopo la partenza del loro giocatore più rappresentativo proveranno a ripetere lo splendido campionato fatto lo scorso anno, gli azzurri hanno puntato ad allungare la rosa con elementi di valore. Uno dei problemi avuti la scorsa stagione è stato la mancanza di ricambi, che hanno costretto i titolari a fare gli straordinari arrivando stanchi a fine stagione.

Anche la Roma ha perso uno dei suoi giocatori migliori, comunque il mercato estivo ha portato elementi di livello che hanno sicuramente rinforzato i giallorossi. Importante per la squadra della Capitale sarà la continuità, mancata lo scorso anno in particolar modo sul finale dell’esperienza di Rudy Garcia.

Anche l’Inter punta a disturbare la Juventus, durante l’estate molte cose sono cambiate a partire dall’allenatore con De Boer che ha preso il posto di Mancini. L’arrivo di Banega e la conferma dei gioielli in casa la rendono una squadra difficile da battere per tutti.

Dietro di loro sarà lotta per la conquista di un posto in Europa League: Fiorentina, Lazio, Milan e Sassuolo si sfideranno in una sorta di campionato bis, consci che durante la stagione ci possono essere sorprese che può proiettare chiunque nelle zone nobili della classifica.

Per la retrocessione dovrebbe essere una bella lotta, con Sampdoria, Torino e Udinese che dovrebbero essere fuori alla bagarre, pronti ad inserirsi nella lotta per le zone alte.

Vedi anche

Altri articoli