Senato tra ghigliottina, trucco del gambero e voto segreto

#5TopNews
Il ministro dell'Interno Angelino Alfano (s), Luciano Pizetti, il ministro delle Riforme Maria Elena Boschi e dell'Istruzione Stefania Giannini in Senato durante le votazioni emendamenti alla Riforma Costituzionale, Roma 3 Ottobre 2015, ANSA/GIUSEPPE LAMI

Tutti gli appuntamenti e le notizie da non perdere

Riprende l’esame del ddl boschi

Riprenderà oggi alle 15 dopo una breve pausa domenicale, il percorso di riforma del Senato con il ddl Boschi. Da affrontare l’elezione del presidente della Repubblica e l’art.6.  Tanto che il ministro Boschi ammette: “la strada è tutt’altro che in discesa”, ma il cuore della riforma costituzionale del Senato, va detto, è stato approvato sabato, con il via libera all’articolo 2 sull’elezione dei futuri senatori. Così, dopo l’approvazione dell’art.1 con l’emendamento canguro del senatore Cociancich (che ha di superare buona parte degli emendamenti ostruzionistici di Calderoli) e dell’art.2 con la prova del voto segreto, restano almeno altri cinque nodi da sciogliere nel percorso del disegno di legge. Oggi verrà scritta una nuova pagina nell’esame del provvedimento in un atmosfera tutt’altro che pacifica: è probabile un nuovo voto segreto e mentre Calderoli  promette “il trucco del gambero” contro la “ghigliottina”, all’ufficio di presidenza arriva il caso Barani e altre recenti intemperanze registrate nei lavori di aula. Ieri sull’appoggio di Verdini  e dei senatori al lui vicini in sostegno alla maggioranza il premier Renzi ospite a In 1/2 ora, aveva precisato: “Chi appoggia le riforme aiuta l’Italia”.

 

Scuole chiuse in Costa azzurra

Mentre si cercano ancora quattro dispersi, il giorno dopo il terribile nubifragio con 17 morti, in Costa azzurra, le scuole resteranno chiuse. Sono oltre cinquemila gli sfollati e ci sono danni per decine di milioni di euro.  E’ rientrata invece l’emergenza per circa 2.500 italiani rimasti bloccati per ore, di ritorno da Lourdes, su cinque ‘treni bianchi’ dell’Unitalsi. Già in Italia, stanno raggiungendo le rispettive destinazioni finali.

 

Ancora austerity per il Portogallo

Ha vinto le elezioni politiche portoghesi ma senza maggioranza assoluta in parlamento. E’ il risultato raggiunto dal premier di centrodestra Pedro Passos Coelho nonostante una cura di austerità lacrime e sangue. Ora non sarà facile formare il nuovo governo: il Portogallo ha votato in controtendenza e non ha punito, come in Grecia o in Spagna, il governo di austerità, però non raggiunge quota 116 deputati, la maggioranza assoluta in parlamento.

 

Isis contro l’arco di trionfo di Palmira.

Militanti dell’Isis hanno fatto saltare in aria un altro pezzo dell’antica Palmira, in Siria, l’arco di trionfo, vestigia di epoca romana risalente a circa duemila anni fa. Lo riferisce il sovrintendente alle antichità siriane. L’esercito del cosiddetto stato islamico ha conquistato il sito archeologico nel maggio scorso. Il 19 agosto aveva decapitato l’archeologo custode del sito, Khaled Assad.

 

Calcio, i risultati.

La Fiorentina batte 3-0 l’Atalanta e si porta al comando da sola della Serie A, con due punti di vantaggio dall’Inter. Il Napoli travolge il Milan 4-0 a San Siro. Mihajlovic esclude sue dimissioni: “darò a Berlusconi le spiegazioni che vorrà”, un eventuale esonero “e’ una decisione che spetta alla società”. “Io – aggiunge – non mi dimetterò mai”. Tra i risultati di ieri, Juve Bologna 3-1 e Lazio-Frosinone 2-0.

Vedi anche

Altri articoli