Sei Nazioni. Grande Italia per 50 minuti, poi il crollo (VIDEO)

Rugby
Italys Sergio Parisse at the end of RBS Six Nations match between Italy and England at Stadio Olimpico in Rome, 14 February 2016. ANSA/CLAUDIO PERI

Parisse e compagni cedono di schianto all’Inghilterra, dopo un tempo giocato alla pari e molte occasioni sprecate per passare in vantaggio

E’ un’Italia bella e coraggiosa quella che scende in campo contro l’Inghilterra per la seconda partita del Sei Nazioni 2016. Un’Italia giovane (la lista degli infortunati eccellenti è lunghissima) che riparte sulla falsa riga di quanto visto in Francia una settimana fa: aggressività e gioco alla mano, ma anche disciplina e competenza nella fasi statiche. Tutti questo fino, più o meno, al 50esimo minuto, prima che gli azzurri perdano la testa e trasformino una potenziale azione offensiva (sull’11 a 9 per gli inglesi) nell’inizio del crollo. La meta del 18-9 è una doccia freddissima e spacca la partita in due. L’Italia perde gioco, testa e lucidità concedendo una mezzora di scorribande ai forti avversari che chiudono il conto con un brutale 40-9. Da segnalare almeno due decisioni arbitrali controverse, in cui sono stati graziati due inglesi per dei falli che avrebbero meritato il cartellino giallo e il temporaneo allontanamento dal terreno di gioco.

Vedi anche

Altri articoli