Secondo l’Istat il fatturato industriale cresce. E la Bce conferma la ripresa

Economia
istat-lavoro

Positivi i dati sugli ordinativi industriali diffusi dall’Istat. E secondo il Bollettino economico diffuso stamane dalla Bce la ripresa economica prosegue, anche se minata nel breve da eventi globali

Aumentano fatturato e ordinativi a gennaio per l’industria italiana. Secondo quanto rende noto l’Istat, a gennaio il fatturato dell’industria registra un incremento dell’1% rispetto a dicembre 2015, con variazioni positive sia sul mercato interno (+1,2%) sia su quello estero (+0,4%). Gli ordinativi registrano un incremento congiunturale dello 0,7%, con variazioni positive per gli ordinativi interni (+0,6%) e per quelli esteri (+0,8%).

Prosegue dunque la ripresa economica, come conferma anche il Bollettino economico diffuso stamane dalla Bce. Il consolidamento nell’area dell’euro c’è, mettono in evidenza da Francoforte, anche se sulle prospettive di breve termine pesano gli andamenti mondiali. Nel quarto trimestre del 2015, ricorda la Bce, il pil si è mantenuto a un livello di circa il 3% superiore al punto di minimo toccato durante la crisi e inferiore di solo lo 0,2% rispetto al massimo pre-crisi del primo trimestre del 2008.

Il rallentamento nelle economie emergenti ha pesato sulla crescita delle esportazioni nell’area dell’euro durante tutto il 2015, scrive ancora la Bce, e i fattori negativi hanno continuato a rafforzarsi nell’ultimo trimestre. Il Bollettino cita, in particolare, il rallentamento della Cina, la debole domanda Russia e la recessione in Brasile come fattori frenanti che sono stati controbilanciati “dal vigore della domanda nell’area dell’euro”.

Secondo l’Eurotower mancherebbe ancora una crescita dell’industria delle costruzioni, visto che la ripresa in atto è in gran parte ascrivibile ai consumi privati. Anche se la crescita degli investimenti, fa notare in conclusione, ha acquisito slancio nel quarto trimestre, molto probabilmente per effetto degli investimenti in attrezzature per le costruzioni e altro tipo.

 

Vedi anche

Altri articoli