Se il governo britannico è poco “british”: il nuovo passaporto e la gaffe sessista

Mondo
Passaporto britannico

Tra i grandi personaggi che compaiono sul nuovo documento sette uomini e solo due donne

Babbage_lovelace

Un passaporto nuovo per celebrare la creatività del Regno Unito. Il governo britannico lo farà uscire a dicembre; sulle pagine del passaporto i nomi più noti del mondo della scienza, dell’architettura, dell’arte: da William Shakespeare al matematico Charles Babbage. Sette uomini che con le loro creazioni e invenzioni hanno reso grande la monarchia. Sette uomini, nel senso di persone di sesso maschile. Le donne, invece, sono solo due.

Tra le rappresentanti del “gentil sesso” ad avere “l’onore” di comparire sul documento solo due donne: la scrittrice e matematica Ada Lovelace prima programmatrice di computer al mondo e l’architetto Elisabeth Scott, che disegnò il Royal Shakespeare Theatre. Un po’ poco, fanno notare in molti e su Twitter viene lanciato l’hashtag #weexist (cioè “esistiamo”).

A criticare la scelta del passaporto con scarsa rappresentanza di genere anche alcune donne del mondo della scienza e della politica come le rappresentanti del partito laburista Emily Anne Thornberry e Stella Creasy.

Ecco chi sono le personalità che compaiono sul nuovo passaporto britannico:

Oltre a Elisabeth Scott e Ada Lovelace, troviamo il poeta e drammaturgo William Shakespeare, il pittore John Constable, l’inventore Charles Babbage, l’architetto Sir Giles Gilbert Scott, John Harrison, inventore del cronometro marino, lo scultore e architetto Anish Kapoor (di padre indiano e madre irachena), lo e scultore Antony Gormley.

Vedi anche

Altri articoli