Scopri l’Unità oggi in edicola

Dal giornale
primapagina

Dall’ok dell’Ue alla legge di stabilità all’assoluzione di Erri De Luca, scopri tutte le notizie su l’Unità di oggi

Oggi l’Unità in edicola dedica la sua prima pagina all’ok dell’Europa alla manovra finanziaria del governo. Al tema sono dedicati gli approfondimenti di Tommaso Nannicini, consigliere economico del Presidente del Consiglio, e Maria Zegarelli che riporta le parole di Renzi durante un’intervista al TG5 : “L’Italia è più solida” – dice il premier, mentre non risparmia una stoccata alla minoranza – “si oppone a prescindere, come Totò”. Proprio alla sinistra dem è rivolto il commento di Mario Lavia, che sulle critiche mosse dalla minoranza Pd scrive: “Se fosse possibile fare un appello non sarebbe quello a cambiare linea, ma a cambiare tono, perché per trovare soluzioni (ammesso che sia questo l’obiettivo) occorrono stati d’animo e toni giusti”. Sempre sulla legge di Stabilità verte l’intervista a Francesco Boccia che promuove il provvedimento, ma chiede più impegno per il Sud. La sua intervista la trovate a pagina 2.

L’editoriale del direttore, Erasmo D’Angelis, è invece dedicato all’assoluzione di Erri De Luca per le frasi pronunciate a proposito della costruzione della linea ad alta velocità in Val Susa. Nel suo intervento D’Angelis plaude alla mancata condanna avvenuta con un’assoluzione “con formula piena, e meglio così”, ma allo stesso tempo pone alcune domande allo scrittore: “Possono essere considerati normale espressione di dissenso il lancio dei sassi o di molotov contro operai o poliziotti? Non esiste, non deve esistere, una discriminante tra le parole e l’assedio squadrista dei sabotatori?”. Il commento di D’Angelis lo trovate a pagina 7.

Segnaliamo infine due approfondimenti. Il primo riguarda la rubrica Report che oggi ci racconta il calcio da una prospettiva differente. A farlo è Mariastella Iervasi che ha incontrato per l’Unità Massimo Testa, presidente del Tor di Quinto calcio, per raccontarci la storia della scuola voluta nel dopoguerra da Togliatti e attenta ai baby-calciatori che non hanno possibilità economiche. Una storia di sport è welfare, unica e importante.

Il secondo approfondimento riguarda la rubrica Radar, dove l’analisi del filosofo Biagio De Giovanni apre la discussione sul segretario più amato nella storia della sinistra italiana: Enrico Berlinguer. La trovate a pagina 17.

Per leggere l’Unità in edicola oggi, abbonati on line.

Vedi anche

Altri articoli