Lo sciacallo grillino non si ferma nemmeno davanti al terremoto. Poi le scuse

Terremoto
Andrea Cioffi DEL M5S durante la discussione della riforma Costituzionale in aula del Senato, Roma, 17 settembre 2015.
ANSA/ALESSANDRO DI MEO

Tweet incommentabile del senatore Andrea Cioffi che si scusa. Ma ormai è tardi

Per chi pensava che il peggio l’avessimo già visto, purtroppo, c’è sempre qualcuno che trova il modo di raschiare il fondo del barile. Ecco come il senatore (senatore!) del Movimento 5 Stelle Andrea Cioffi ha commentato su Twitter la notizia del terremoto che ha colpito il Centro Italia. “A Roma due forti scosse di terremoto in due ore. Il Senato ha retto benissimo. Reggerà anche alla deforma di Renzi #IoVotoNo”.

cioffi

Il tweet è stato rimosso ma non è passato, purtroppo, inosservato. Fa ancora più ribrezzo perché, leggendolo, si capisce come Cioffi non abbia scritto l’orrendo testo dopo la prima scossa, senza cognizione della gravità della stessa. L’ha invece scritto dopo la seconda scossa, quando era ormai chiara a tutti l’entità del terremoto. Incommentabile.

E ora arrivano le scuse pubbliche, ma il danno ormai è fatto: “Mi scuso pubblicamente per precedente tweet. Non volevo mancare di rispetto a nessuno. Esprimo vicinanza alle persone colpite dal terremoto”.

Vedi anche

Altri articoli