Scene di guerra a Saint-Denis. Il film del blitz

Terrorismo
epaselect epa05030783 A man is arrested by police officers at the site were a raid happened in the city center of Saint Denis, near Paris, France, 18 November 2015. Shots were heard as police raided a northern Paris suburb early 18 November in connection with last week's terrorist attacks. According to media reports, two people were dead, several police officers were injured and at least three people were arrested.  EPA/IAN LANGSDON

Operazione delle teste di cuoio nel quartiere di St. Denis. Una donna kamikaze si è fatta esplodere durante il blitz

Esplosioni, spari di mitragliatrice, l’esercito in campo con le teste di cuoio, una donna-kamikaze che si fa esplodere. Parigi si è svegliata all’alba con una vera e propria guerriglia in corso. Scene che potrebbero appartenere ad un film di guerra. Ciò che è successo dalle 4.30 della mattina è però tutto vero. L’operazione delle teste di cuoio francesi nel sobborgo di Saint-Denis, a nordest di Parigi, a 800 metri dallo Stade de France si è concluso intorno alle 11.30.

Testimoni sul posto parlano di “esplosioni” e “spari a raffica” (qui un video in cui si vedono dei sospettati trasportare armi in una strada deserta a Saint-Denis). In particolare Sabrine la donna che vive al secondo piano dell’appartamento preso d’assalto ha raccontato: “Ho trascorso 2 ore e 30 minuti a terra prima di poter uscire. La scala è stata distrutta, l’edificio è distrutto, sembra una scena di guerra”. E poi: “Mi sono sdraiata a terra con il mio bambino. E’ stato terribile”.

Almeno due i morti: si tratta di una donna kamikaze, che si è fatta esplodere nell’edificio del blitz, e uno dei sei terroristi. Sette le persone fermate: tre uomini all’interno di una delle due abitazioni coinvolte nell’operazione e 4 sospetti, tra cui il proprietario della casa, che avrebbe affittato per qualche giorno l’abitazione ai terroristi per fare un favore ad un amico. Si registrano anche diversi feriti: 5 agenti e forse un passante.

Blitz a Saint-Denis

Al momento “nessun sospetto è in fuga”, ha rassicurato il ministro dell’Interno francese Bernard Cazeneuve. Le forze di polizia annunciano: “Tutti i terroristi sono stati neutralizzati”.

L’obiettivo del raid era Abdelhamid Abaaoud, considerato la mente  degli attentati di Parigi. Ma secondo fonti dell’inchiesta né lui né  il ricercato Abdeslam Salah, sono fra i 2 terroristi morti e le 7 persone fermate. La zona dove si è svolto il blitz è stata “messa in sicurezza” da migliaia di uomini con l’intervento dell’esercito a dare supporto alle forze dell’ordine. La popolazione è stata invitata a restare in casa per “non intralciare il lavoro della polizia” mentre le scuole di Saint Denis sono state chiuse.  Il primo ministro Manuel Valls e il ministro dell’Interno, Bernard Cazeneuve, sono stati all’Eliseo per seguire insieme con il presidente Francois Hollande le notizie sullo svolgimento del blitz a Saint-Denis.

Vedi anche

Altri articoli