Scende in campo il No, ci sono i deputati necessari per il referendum

Riforme
02/06/2013 Bologna, "Non è cosa vostra" manifestazione in piazza Santo Stefano per la Costituzione, nella foto Gustavo Zagrebelsky e  Stefano Rodotà

Riunione in contemporanea alla seduta della Camera

 

Nel giorno del quarto sì della Camera al ddl Boschi, il nascente Comitato per il No ha tenuto una sua partecipata riunione all’Auletta dei gruppi parlamentari.

Hanno preso la parola diversi giuristi, fra i quali Stefano Rodotà, Alessandro Pace, Gustavo Zagrebelski, che hanno motivato l’opposizione al testo di riforma costituzionale Boschi al quale mancano ormai solo due sì.

La notizia che è stata comunicata è che è già stata raggiunta la quota necessaria di deputati per chiedere il referendum, pari a 126, che è appunto un quinto di 630, il totale degli eletti alla Camera.

Si tratta del referendum confermativo previsto dall’articolo 138 qualora non siano stati raggiunti i 2/3 del parlamento.

Vedi anche

Altri articoli