Autostrade più care, stangata sulla Torino-Milano

Trasporti
milano-torino

L’aumento più alto sulla A4, mentre l’incremento medio è +0,86%. Tutto ciò che c’è da sapere

Da oggi 1 gennaio 2016 entrano in vigore gli adeguamenti delle tariffe di pedaggio autostradale. Sono stati firmati, infatti, i decreti interministeriali di concerto tra il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e il Ministro dell’Economia e delle Finanze. L’aumento più alto spetta alla Torino-Milano, +6,5%, mentre l’aumento medio è dello 0,86%.

Quest’anno, in particolare, per tutte le Società per le quali è in fase di aggiornamento il relativo Piano Economico Finanziario, gli aumenti tariffari sono stati provvisoriamente sospesi, posticipandone l’eventuale adeguamento all’approvazione dei suddetti piani. L’aumento medio attualmente riconosciuto, calcolato sui veicoli-km che si prevede saranno percorsi sull’intera rete autostradale nel 2016, risulta pari allo 0,86%.

Nel dettaglio, i Decreti Interministeriali hanno riconosciuto i seguenti adeguamenti:

Asti-Cuneo S.p.A. 0,00%
ATIVA S.p.A. 0,03%
Autostrade per l’Italia S.p.A. 1,09%
Autostrada del Brennero S.p.A. 0,00%
Autovie Venete S.p.A. 0,00%
Brescia-Padova S.p.A. 0,00%
Consorzio Autostrade Siciliane 0,00%
CAV S.p.A. 0,00%
Centro Padane S.p.A. 0,00%
Autocamionale della Cisa S.p.A. 0,00%
Autostrada dei Fiori S.p.A. 0,00%
Milano Serravalle Milano Tangenziali S.p.A. 0,00%
Tangenziale di Napoli S.p.A. 0,00%
RAV S.p.A. 0,00%
SALT S.p.A. 0,00%
SAT S.p.A. 0,00%
Autostrade Meridionali (SAM) S.p.A. 0,00%
SATAP Tronco A4 S.p.A. 6,50%
SATAP Tronco A21 S.p.A. 0,00%
SAV S.p.A. 0,00%
SITAF S.p.A. 0,00%
Torino – Savona S.p.A. 0,00%
Strada dei Parchi S.p.A. 3,45%
Bre.be.mi. 0,00%
TEEM 2,10%
Pedemontana Lombarda 1,00%.

Vedi anche

Altri articoli