Sanremo 2016, da Nicole Kidman a Elio: il meglio della seconda serata

Sanremo
Schermata 02-2457430 alle 01.55.45

Eros Ramazzotti e Nicole Kidman tra i superospiti della serata. Ezio Bosso tocca le corde più profonde degli spettatori ed Elio porta un tocco di follia. Zero Assoluto, Dolcenera, Neffa e Alessio Bernabei a rischio eliminazione. I nostri voti e il caustico liveblog della kermesse

Sanremo 2016: i voti della seconda serata

 

Virginia Raffaele

Ieri aveva convinto, ma non troppo, con una caratterizzazione della Ferilli divertente ma senza particolari guizzi. Oggi sbanca tutto con una Carla Fracci che riesce a restituirci, amplificati, tutti gli aspetti caratteristici della famosa ballerina, cogliendone in pieno l’essenza e svelandone anche un risvolto divertente, per quanto estremizzato. Ed è un talento di cui in pochi sono dotati. Voto: 8

 

Elio e le Storie Tese “Vincere l’odio”

In una serata in cui la musica dei big in gara non brilla particolarmente, Elio, anche senza fare fuoco e fiamme, presenta un pezzo come al solito genialoide. Un’accozzaglia di ritornelli di ipotetiche canzoni brutte al festival della musica brutta. Un meta-canzone. Voto: 7

 

Nino Frassica

“Cosa fai dopo aver fatto l’amore?”, “Saluto tutti e me ne vado”. È il solito Nino Frassica, da anni ormai, che ci ricorda come spesso la semplicità è una componente necessaria per mantenersi integri. In questo caso, ripetersi è una manifestazione di spontaneità e coerenza e il pubblico, sia quello all’Ariston che quello social, dimostra di apprezzare. Voto: 7+

 

Ezio Bosso

Torinese, classe 1971, Ezio Bosso suonava il basso negli Statuto; oggi è pianista e direttore d’orchestra ed è malato di Sla. Lo paragonano a Philip Glass e Michael Nyman; Carlo Conti ha il merito di averlo fatto esibire sul palco dell’Ariston: “La malattia non è la mia identità, è più una questione estetica” ha detto tempo fa “Ha cambiato i miei ritmi, la mia vita. Ogni tanto ‘evaporo’. Ma non ho paura che mi tolga la musica”.

Voto: la prima standing ovation davvero meritata del festival

 

Carlo Cracco

Immancabilmente, dopo 3 ore di festival, compare il buon Cracco con una domanda filosofica, rigorosamente in terza persona; “Cosa ci fa Carlo Cracco dentro una cucina o un bagno Scavolini?”: i telespettatori più suggestionabili potrebbero entrare in uno stato di trance.

Voto: ci dobbiamo pensare

 

Liveblog

00:53. Si conclude la seconda serata: Zero Assoluto, Dolcenera, Neffa e Alessio Bernabei a rischio eliminazione. Una piccola considerazione finale; tutti dicono che Saremo non è un evento culturale, non è vero: per esempio Gabriel Garko, grazie al gobbo, stasera ha imparato 15 parole nuove

00:42. Fa il suo ingresso Antonino Cannavacciuolo, direttamente dal bagno di Carlo Cracco

24:27. Pubblicità. Compare Carlo Cracco e si chiede “Cosa ci fa Carlo Cracco in un bagno Scavolini?”. Scenari danteschi si aprono davanti al povero telespettatore già provato da 3 ore di Sanremo

24:20. Carlo Conti: “Cosa fai dopo aver fatto l’amore?”.  Nino Frassica: “Saluto tutti e me ne vado”

24:09. Gli Zero Assoluto e poi tutti i brani uno dopo l’altro senza soluzione di continuità. E di colpo siamo come proiettati nelle scene finali di Arancia Meccanica

23:50. Carina l’idea di Carlo Conti di sottoporre alla Kidman il questionario dei tre giorni.

23:40. Neffa termina la sua interpretazione non particolarmente convinta di un brano con vaghi echi neomelodici. Entra in scena Nicole Kidman; parlerà di bellezza naturale: era stata richiesta la testimonianza di qualcuno estraneo ai fatti

23:24. Mentre si esibisce Ellie Goulding abbiamo trovato una forte somiglianza tra il brano di Alessio Bernabei e questo qui di Ariana Grande. Voi che ne dite?

23:12. Può piacere o meno, ma quelle che sottostanno alle canzoni degli Elio sono spesso idee geniali. Questa volta un brano costituito solo da ritornelli di ipotetiche “canzoni brutte”

23:08. Ecco Elio e le Storie Tese. Semplicemente uno dei migliori gruppi della storia della musica italiana.

22:58. Non ce ne voglia il simpatico Allevi (si fa per scherzare), ma dopo questa esibizione ci sentiamo di dire a gran voce: più Ezio Bosso, meno Giovanni Allevi!

22:46. Siamo a metà della seconda serata e ancora nessun brano scritto da Checco dei Modà. Forse Dio esiste

22:40. Pubblicità. Ne approfittiamo per ricordarvi che venerdi verranno eliminati 5 big: a quel punto la gara scenderà a un numero di concorrenti fino al quale saprà contare anche Gabriel Garko

22:35. Si esibisce Francesca Michelin, probabilmente consigliata nel look dal costumista sadico delle nuove proposte. Intanto le quote di  Peppe Vessicchio per la vittoria finale del festival salgono vertiginosamente

22:30. Eros Ramazzotti termina la sua esibizione. Come per la Pausini ieri, standing ovation. E’ il momento di Valerio Scanu, che entra con una pettinatura con la quale prova a distrarre il pubblico dalla seconda entrata in scena di Peppe Vessicchio

22:11. Eros Ramazzotti indica il direttore d’orchestra mentre ride e piange contemporaneamente.  E dice “Tu non sei Vessicchio!”

22:00. Tutti in attesa dell’esibizione di Eros Ramazzotti, uno dei superospiti della serata. Intanto si susseguono momenti molto commoventi all’Ariston: prima l’avvistamento di Peppe Vessicchio, poi Gabriel Garko che trova sul gobbo una parola di cui conosce il significato

21:50. Finalmente compare Peppe Vessicchio e il pubblico esplode in un boato. Intanto si esibisce Donatella Versace. Ah no, è Patty Pravo

21:40. Virginia Raffaele nei panni di Carla Fracci: dopo la Ferilli di ieri, un’altra grandissima caratterizzazione

21:31. Comincia il momento dei big. È il turno di Dolcenera, artista che ha dato un importante contributo alla musica d’autore italiana: portare alla pazzia Francesco Baccini

21:17: Sul palco Ermal Meta: si mormora che leggendo il suo nome al contrario si aprano le porte del Walhalla

21:10. Imperversa la gara tra le giovani proposte, apparentemente tutte accomunate dall’essere passate sotto le cure di un costumista sadico. Per esempio, ora canta un ragazzo al quale hanno attaccato delle piume di struzzo nero agli orecchini

Dopo Elton John e le polemiche sfiorate sulle unioni civili di ieri, oggi è la volta di Nicole Kidman, superospite della seconda serata, anche lei, casualmente, protagonista di una maternità surrogata. Attesi anche Eros Ramazzotti ed Ellie Goulding, mentre per la gara dei big bisognerà attendere le esibizioni delle nuove proposte, che apriranno la serata.

Sperando che il buon Gabriel Garko abbia fatto pace con il gobbo e, soprattutto, che Peppe Vessicchio possa rivelarsi a sorpresa durante la serata con un’apparizione salvifica, vi invitiamo ad allacciare le cinture. Perché Saremo è (sempre) Sanremo…

Vedi anche

Altri articoli