Salvini, niente visto per la Nigeria: “Peccato, avevo fatto pure le vaccinazioni…”

Lega
Matteo Salvini segretario della Lega Nord a Bologna davanti alla sede della Curia, 17 settembre 2015. "Oggi il Parlamento Europeo ha preso per il c..., per l'ennesima volta, gli italiani perché hanno votato con il voto contrario della Lega il fatto che fra chi sbarcherà nei prossimi due anni in Italia, noi ne potremo allontanare quindicimila". Ha detto il segretario della Lega Nord riferendosi alla decisione del Parlamento Europeo di determinare quote sull'accoglienza dei migranti.       ANSA/GIORGIO BENVENUTI

L’idea era stata annunciata da settimane, ora dovrà inventarsene un’altra

Niente Nigeria per Matteo Salvini: la partenza per il paese africano era in programma per domani ma lo stesso leader della Lega ha spiegato ai microfoni di Radio Padania che gli è stato negato il visto sul passaporto.

“Me ne farò una ragione – ha detto Salvini –  ci tornerò quando avranno compreso che noi siamo qua per aiutarli”. “Era tutto pronto, avevo anche fatto la vaccinazione per la febbre gialla e sono stato due giorni a letto. E invece non si parte. La cosa assurda è che vengono in migliaia qui come clandestini e poi noi non possiamo andare in certi paesi”, ha detto ancora. “Peccato, saremo più fortunati la prossima volta… Non vorrei – ha aggiunto in tono scherzoso – che qualcuno del governo italiano abbia detto di non farci partire…”.

Salvini aveva sbandierato da giorni l’idea del viaggio nel paese africano. Niente da fare. Dovrà inventarsene un’altra.

Vedi anche

Altri articoli