Il cazzaro di Milano

Referendum
Il leader della Lega, Matteo Salvini, durante la presentazione del suo libro "Secondo Matteo" alla Stampa Estera, Roma, 04 maggio 2016. ANSA/ ANGELO CARCONI

I partiti del No non stanno facendo molto ma fanno a gara per mettere il cappello sulla sconfitta del Sì

Sparito nelle ultime settimane, non sapendo bene che dire, oggi Matteo Salvini è tornato sul palcoscenico del teatrino politico per sparacchiare contro il governo. Lo ha fatto alla sua maniera, quella che a Roma – chiediamo scusa -si definisce coatta. Da ganassa, come dicono a Milano.

La premessa del “discorso” salviniano è la vittoria del No: “La prima buona notizia sarà che verrà bocciata una brutta riforma Costituzionale, la seconda che il cazzaro di Firenze verrà licenziato. Io mi auguro che il fronte del no, da Grillo a Berlusconi si applichi compatto perché stiamo combattendo con la fionda contro i bazooka mediatici del signor Renzi”.

Sulla prospettiva politica, sul fatto che la destra sia divisa, sul fatto che non abbia uno straccio di programma né un leader pronto per palazzo Chigi, il capo leghista ha sorvolato, as usual.

Significativo però l’appello a Grillo e Berlusconi, che con Salvini costituiscono il tridente noista (con buona pace dei grandi giuristi e dei politici di professione di sinistra, improvvisamente inabissatisi dopo le deludenti prove tv): significativo perché è vero che né il comico né, per ragioni tutte sue, l’ex Cavaliere stanno muovendo un dito per il No. Grillo ha il suo da fare con il caso-Marra che rischia di far impantanare la giunta Raggi (già impantanata di suo, peraltro); e Berlusconi di questo No non pare per nulla convinto e in ogni caso ha fatto capire che al massimo scenderà in campo solo se e quando la vittoria del No sarà cosa certa.

A dire il vero, nemmeno la Lega si è mossa granché.

La verità e che adesso tutti questi personaggi si stanno scaldando per mettere il cappello su una eventuale sconfitta del Sì. I soliti, mediocri, giochetti di potere. Poi chi è il cazzaro?

Vedi anche

Altri articoli