Salvati in 562 nel Mediterraneo. Il video e le foto della Marina Militare

Migranti

La sequenza video e fotografica dell’azione di salvataggio della Marina Militare, ancora una volta un motivo d’orgoglio per tutti gli italiani

Nuova tragedia nel Mediterraneo: si capovolge un peschereccio carico di migranti, 562 persone salvate, cinque morti recuperati ed il timore che altri siano rimasti intrappolati nella stiva dell’imbarcazione andata rapidamente a fondo. La scena – avvenuta ad una ventina di miglia dalle coste libiche – la racconta una cruda sequenza di foto scattate dal pattugliatore della Marina intervenuto in soccorso: si vede un vecchio peschereccio di legno col ponte stipato all’inverosimile di persone, alcune con il giubbotto di salvataggio, altre no; lo scafo ondeggia paurosamente sotto il peso dei passeggeri, si piega sul lato sinistro ed infine si ribalta completamente inabissandosi in breve tempo.

MIGRANTI1

E’ sempre la Marina a informare sulla dinamica. Il pattugliatore Bettica, impegnato nell’attività di sorveglianza e sicurezza marittima nel Canale di Sicilia, ha individuato al largo delle coste libiche un peschereccio in “precarie condizioni di galleggiamento con numerosi migranti a bordo”. Giunti sul posto, i militari italiani hanno iniziato la distribuzione dei salvagente. Ma il barcone, ormai instabile, “dopo alcune rilevanti oscillazioni, si e’ capovolto a causa del repentino movimento dell’elevato numero di persone a bordo”. Non e’ dunque rimasto altro da fare se non recuperare i naufraghi.

Vedi anche

Altri articoli