Sala: “Voto convintamente Sì e penso indipendentemente da Renzi”

Referendum
Il commissario Expo Giuseppe Sala a Milano in occasione dell'incontro "Expo Milano 2015: le ragioni del successo", 16 dicembre 2015. 
ANSA / MATTEO BAZZI

Queste le parole di Giuseppe Sala, candidato sindaco a Milano per il centrosinistra,

“Il Pd su Milano è abbastanza unito. Questo tema del referendum costituzionale che arriva poco dopo le elezioni rischia di radicalizzare un po’ il pensiero e di politicizzare la decisione. La mia indipendenza da Renzi è dimostrata dal fatto che ho votato al referendum sulle trivelle. La riforma costituzionale capisco che è ampiamente perfettibile, ma sono trenta anni che cerchiamo di andare oltre il bicameralismo perfetto, al referendum voto convintamente si”. Lo ha detto Giuseppe Sala, candidato sindaco a Milano per il centrosinistra, questo pomeriggio a Milano durante la presentazione del libro ‘Milano capitale morale’, rispondendo a chi gli ha chiesto se il referendum costituzionale di ottobre possa creare dei problemi nell’unita’ del Pd. Sulla riforma della Costituzione ha aggiunto: “Fa addirittura poco sul titolo V che ritengo una sciagura perchénon si può lasciare le Regione a gestire le politiche sul turismo e energetiche. Ma come fai a pensare di andare all’estero in un mondo globale a promuovere la Lombardia? Si promuove l’Italia o una città iconica come Milano altrimenti all’estero ti dicono ‘Lombardia What?”

Vedi anche

Altri articoli