Rossi, pronto ricorso al Tas per salvare il mondiale

MotoGp
Italian MotoGP rider Valentino Rossi of Movistar Yamaha MotoGP is seen inside his pit during the 2015 Malaysian Motorcycling Grand Prix in Sepang International Circuit near Kuala Lumpur, Malaysia, 24 October 2015. Malaysia Motorcycle Grand Prix will be held from 23 to 25 October.  ANSAA/FAZRY ISMAIL

L’obiettivo di Valentino è quello di giocarsi il mondiale alla pari con Lorenzo. E intanto scende in campo anche il Codacons

Si apre un ultimo spiraglio di speranza per Valentino Rossi. La notizia che arriva direttamente da Tavullia, paese natale e quartier generale del Dottore, potrebbe cambiare il quadro in vista dell’ultimo e decisivo gran premio in programma per domenica 8 novembre a Valencia.

L’idea sarebbe quella di appellarsi al Tas, il Tribunale sportivo di Losanna (Svizzera) per far togliere a Valentino la penalità di 3 punti sulla patente e il conseguente arretramento all’ultimo posto nella griglia di partenza. Il tempo, però, corre: il termine per la presentazione del ricorso scade oggi, venerdì 30 settembre.

A quanto si apprende, non ci sarebbe la Yamaha dietro questa operazione. La casa giapponese, che aveva presentato immediatamente ricorso contro la decisione della Direzione di gara, aveva già fatto capire che non si sarebbe appellata nuovamente alla giustizia sportiva. Anche perché, come noto, entrambi i piloti in lotta per il mondiale (Rossi e Jorge Lorenzo) sono a libro paga dell’azienda.

Intanto al vicenda ha già ampiamente superato i confini della diatriba sportiva. Il Codacons ha già presentato una formale denuncia alla Procura di Milano per frode sportiva, con l’aggravante di aver influenzato l’esito di scommesse sportive. “E’ necessario – afferma in una nota – ripristinare la regolarità del campionato, che altrimenti sarebbe falsata dalla decisione della direzione gara. Tutto il mondo guarderà domenica il gran premio che si correrà a Valencia, è giusto e doveroso fare in modo che lo stesso si svolga permettendo a Valentino Rossi di difendere i 7 punti di vantaggio su Jorge Lorenzo”.

Vedi anche

Altri articoli