Roma, il Pd ci punta. Orfini: “Il bello deve ancora venire”

Amministrative
pd Roma

Giachetti fiducioso: “Posso vincere la partita”

“Il vento sta cambiando ed è solo l’inizio”. E’ ottimista Matteo Orfini, presidente del Pd e commissario dei dem a Roma. Fiducioso che alla fine nella sfida Campidoglio a spuntarla sarà Roberto Giachetti. Ne è fermamente convinto lo stesso candidato Pd che afferma: “Io non passerò solo il primo turno, vincerò le elezioni”.

Anche ieri nella campagna elettorale all’ombra del Colosseo hanno continuato a essere protagonisti gli ultimi sondaggi. Percentuali che danno ancora una volta l’avvocatessa 5 Stelle in testa ma in calo, e il Pd al secondo posto ma in crescita. A seguire, Giorgia Meloni e Alfio Marchini.

“Sono convinto che avremo sorprese, lo sento quando vado in giro – è l’impressione di Giachetti – si stanno rendendo conto che siamo persone serie mentre dall’altra parte c’è il buio». Matteo Orfini parla di una “consapevolezza nuova” e aggiunge: “Siamo certi di poterci giocare la partita”. L’appoggio del Pd  per il vicepresidente della Camera in questi giorni si è fatto più sentire. A scendere in campo big del partito, ministri e sottosegretari. Martedì toccherà a De Vincenti per la presentazione dello “Sblocca Roma” e ieri al fianco di Giachetti c’era il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, che ha attacco la candidata M5s: “Il mondo ha bisogno di Roma, di una Roma normale. Non so come i romani possano votare una persona del genere. Un sindaco non si può dimettere se gli arriva una telefonata di un anonimo. Giachetti non si dimetterebbe se glielo chiede Renzi”.

La campagna elettorale prosegue: oggi Alfio Marchini presenterà in Campidoglio la sua squadra “per il rilancio di Roma” con Berlusconi. Lunedì, invece, toccherà a Giachetti annunciare la sua giunta.

Vedi anche

Altri articoli