Roma, ennesimo capitolo del “Romanzo criminale”: regolamento di conti?

Roma
ponte di nona

Nella notte a Ponte di Nona, periferia est di Roma, una sparatoria con due morti, entrambi pregiudicati

Un nuovo capitolo del “Romanzo criminale” che da anni attanaglia la Capitale sembrerebbe essersi svolto nella notte. Nella periferia est di Roma, Ponte di Nona, due uomini sono rimasti coinvolti e uccisi in una sparatoria. I due, Mirko Scarozza e Fabio Ventre, di 35 e 26 anni, erano noti alle forze dell’ordine: il trentacinquenne Scarozza era agli arresti domiciliari per aver accoltellato un cittadino rumeno nel 2011.

Sul luogo del delitto non sono state ritrovate armi. Una delle ipotesi al vaglio degli investigatori è che qualcuno abbia “pulito” la scena del crimine prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. Le ipotesi sono molteplici: dall’agguato maturato negli ambienti della criminalità della zona, legati soprattutto alla droga, al regolamento di conti e gli investigatori indagano a 360 gradi.

Sul caso indagano i carabinieri del Nucleo investigativo del gruppo di Frascati e della Compagnia di Tivoli , che nella notte hanno eseguito alcune perquisizioni tra Tor Bella Monaca, Borghesiana e Casilino, quartieri difficili spesso al centro della cronaca.

Vedi anche

Altri articoli