Ritorno al futuro day, Doc e Marty McFly pronti a sbarcare nella nostra epoca

Cinema
ritorno al futuro-day

Nel secondo episodio della serie culto di Robert Zemeckis, i protagonisti viaggiano nel tempo fino al 21 Ottobre 2015. I fan festeggiano con eventi speciali in tutto il mondo

La saga di Ritorno al Futuro ha generato un culto quasi paragonabile, nella storia del cinema, a quello di Star Wars e di Star Trek per il piccolo schermo. Un attaccamento lontano dal fanatismo un po’ nerd, che gioca sulla collezione di memorabilia, dei film di Lucas e che non richiede nessun tipo di “devozione religiosa”: un culto alla portata di tutti insomma.

In modo particolare chi è cresciuto negli anni Ottanta difficilmente è riuscito a resistere al richiamo di personaggi accattivanti quali lo studente aspirante rocker Marty McFly, o il pazzioide inventore Emmet Lathrop Brown: il mitico “Doc”.

Nel secondo episodio della trilogia, datato 1989, Doc, Marty e la sua ragazza Jennifer arrivano nel futuro, viaggiando 16 anni in avanti nel tempo fino al 21 ottobre del 2015.

Per questo motivo è stata indetta in tutto il mondo la giornata di Ritorno al Futuro; la pellicola tornerà al cinema con alcuni contenuti speciali e verranno messe in commercio nuove versioni deluxe della trilogia.

Ma la cosa più sorprendente è accaduta negli Stati Uniti; un comitato di fan ha raccolto le firme per presentare ad Obama una petizione che avanza una richiesta molto particolare, cioè che il 21 ottobre, il giorno in cui Doc e Marty MacFly arrivano nella nostra epoca, venga dichiarata festa nazionale.

Spopola intanto in rete un divertentissimo filmato, ad opera di Junkee.com (http://junkee.com), in cui ci si diverte a mettere in scena le discrepanze tra il futuro immaginato dal film e il nostro presente..

 

Vedi anche

Altri articoli