Rio 2016, Daniele Lupo sarà il portabandiera azzurro nella cerimonia di chiusura

Olimpia
Silver medal Daniele Lupo (R) and Paolo Nicolai (L) of Italy celebrate after  the men's Beach Volleyball Gold Medal match against Alison Cerutti and Bruno Oscar Schmidt of Brazil in the Rio 2016 Olympic Games at the Beach Volleyball Arena on Copacabana Beach in Rio de Janeiro, Brazil, 19 August 2016.  ANSA/ETTORE FERRARI

Grazie a una vicenda personale e sportiva costellata di successi, Lupo – insieme a Nicolai – è diventato il simbolo di uno sport che ha conquistato finalmente il ruolo gli spetta nel palcoscenico olimpico e internazionale

Sarà Daniele Lupo il portabandiera dell’Italia Team nella cerimonia di chiusura dei Giochi di Rio 2016. Ad annunciarlo è stato il presidente del CONI, Giovanni Malagò.

L’azzurro, in coppia con Paolo Nicolai, ha conquistato una medaglia storica in queste Olimpiadi. Forse una delle medaglie più simboliche di questa edizione. L’argento conquistato nella finale contro il Brasile è infatti la prima medaglia olimpica azzurra da quando il beach volley è diventato disciplina olimpica, 20 anni fa ad Atlanta.

La stessa vicenda personale di Lupo racconta una bella storia di sport. La medaglia di Rio è arrivata dopo aver scoperto e sconfitto un tumore osseo per cui l’atleta era stato operato d’urgenza. Succede un anno fa, a marzo del 2015, quando Lupo stava preparandosi per affrontare il mondiale in Olanda. Per fortuna non ci sono conseguenze. Niente metastasi, niente chemioterapia. Lupo ritorna in campo nel giro di poco e si prepara per la sfida più grande, quella che lo porterà insieme a Nicolai all’argento Olimpico.

L’alfiere azzurro sfilerà allo stadio Maracanã domenica 21 agosto (a partire dalle ore 20:00 locali, l’1:00 italiana).

 

Vedi anche

Altri articoli