Mattarella sgombra il campo: “La sovranità è degli elettori”

Referendum
Italy's President Sergio Mattarella speaks during a bilateral meeting with US President Barack Obama in the Oval Office of the White House on February 8, 2016 in Washington, DC. / AFP / Mandel Ngan

Il capo dello Stato da Sofia: “Gli italiani devono vivere il referendum serenamente, come ogni passaggio democratico

La sovranità è degli elettori. Con queste parole il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è intervenuto dopo le dichiarazioni dell’ambasciatore americano che si era espresso a favore del Sì al referendum: “Normale che ci sia interesse per le nostre vicende politiche, ma decidono gli italiani” ha evidenziato il capo dello Stato da Sofia.

Quello del referendum costituzionale è un passaggio da vivere “serenamente”, ha poi aggiunto Mattarella, spiegando come sia normale che in un mondo sempre più interconnesso il passaggio italiano sia seguito con grande attenzione anche all’estero.”Il mondo è diventato, non dico piccolo, ma molto più interconnesso, e ogni cosa che avviene in un Paese si riverbera negli altri Paesi”. E a titolo di esempio il capo dello Stato ha citato quanto successo con il referendum in Gran Bretagna.

E poi, rispondendo a una domanda sul discorso tenuto oggi dal presidente della Commissione europea Juncker ha detto: “Non c’è dubbio che la risposta più urgente da dare è creare una prospettiva per i giovani di occupazione nella crescita“. Si tratta di una cosa “assolutamente prioritaria”, ha aggiunto, “non solo perché esiste un disagio sociale diffuso in molti Paesi, ma perché occorre far capire che l’Unione Europea vive per i suoi cittadini”.

Vedi anche

Altri articoli