La giornata di oggi in 3 punti

Agenda
La senatrice Anna Finocchiaro (S), parla con le ministra per le riforme costituzionali Maria Elena Boschi, durante l'esame del ddl Rai nell'aula del Senato, Roma, 31 luglio 2015.    ANSA / MAURIZIO BRAMBATTI

L’accelerazione sulle riforme, il pressing di Germania e Italia nei confronti dei Paesi dell’Est per risolvere il problema dei profughi e i quarti di finale che vedono gli azzurri in gara contro la Lituania sono i temi caldi dell’agenda di oggi

L’analisi dei principali fatti della giornata di martedì 16 settembre.

Riforma Costituzionale

Dopo lo strappo di ieri tra la maggioranza e la minoranza Pd e la Presidente della commissione Affari Costituzionali del Senato, Anna Finocchiaro, che ha dichiarato inammissibili tutti gli emendamenti all’articolo 2, quello che regola l’elezione dei membri del nuovo Senato, oggi ci potrebbe essere l’accelerazione decisiva.  Alle 15:00 ci sarà la riunione dei capigruppo che dovrebbe calendarizzare la Riforma. Si va verso l’approdo diretto in Aula, senza passare per la commissione. Resta da capire il pensiero del Presidente del Senato Pietro Grasso. I giornali di oggi si concentrano sul duello tra il Pd e Grasso. Il Corriere della Sera titola: ‘Prova di forza sul Senato’ sottolineando lo strappo della minoranza Pd, che ieri ha abbandonato il tavolo delle trattative. La Stampa sottolinea la sfida di Renzi a Grasso e il fastidio del Presidente del Senato per questo pressing.

Migranti

Ancora al centro dell’agenda mediatica il dramma dei migranti. Ieri il nuovo atto di sfida dell’Ungheria che ha chiuso le frontiere con la Serbia. La situazione è critica e la polizia ungherese non ha esitato ad arrestare 170 profughi. Come sottolinea su La Repubblica, Andrea Bonanni, Berlino è molto irritata con i Paesi dell’Est Europa. La Cancelliera tedesca è determinata a risolvere la situazione che giorno dopo giorno diventa sempre più drammatica e chiede che l’Ue tagli i fondi a chi non accetta le quote di divisione dei 160mila profughi. Intanto dovrebbe esserci nella prossima settimana un vertice straordinario in cui i leader dei 28 paesi dovrebbero discutere degli hotspot (i centri di accoglienza) e degli aiuti da destinare ai Paesi d’origine dei profughi. Ieri c’era stato l’atto di accusa di Federica Mogherini, che accusava i Paesi dell’Ue, tranne Italia e Germania, di non aiutare la Siria.

Eurobasket

Stasera alle 21:00 ci sarà il quarto di finale tra Italia e Lituania, che sarà preceduto dalla sfida tra Serbia e Repubblica Ceca. Dopo i successi di ieri di Spagna e Francia, che giovedì si sfideranno per guadagnarsi la finale saranno le vincenti delle due sfide ad affrontarsi poi venerdì per giocarsi domenica l’europeo. L’Italia dopo la facile vittoria contro Israele, cerca la rivincita sui lituani che 2 anni fa ad Eurobasket2013 batterono gli azzurri ai quarti di finale per 81 a 77. Ma quella era un’altra Italia, priva delle sue stelle.

 

 

Vedi anche

Altri articoli