Renzi tira dritto sulla crescita e sfida l’Europa dei rigoristi

Politica
Italian Prime Minister, Matteo Renzi, talks during his speech at the gala dinner in Accra (Ghana), 01 February 2016.
ANSA/UFFICIO STAMPA PALAZZO CHIGI/TIBERIO BARCHIELLI
+++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

Il premier domani incontrerà il falco Rutte, alla guida del semestre Ue: “La nostra linea non cambia”. Dal Senegal: “C’è bisogno di un nuovo umanesimo”

Abbiamo bisogno di un’idea su un nuovo umanesimo, per costruire il futuro. Essere capaci con un nuovo umanesimo di dare risposte al cambiamento. Insieme ce la possiamo fare», il premier Matteo Renzi parlando all’Università del Senegal a Dakar, ultima tappa del suo viaggio in Africa, ribadisce la necessità di rimettere in scala le priorità che la comunità internazionale deve ristabilire di fronte alle grandi

Continua a leggere

Vedi anche

Altri articoli