Renzi a fianco di Giachetti, mercoledì sera all’Auditorium della Conciliazione

Roma
Roberto Giachetti, durante 'In mezz'ora', programma condotto da Lucia Annunziata su Rai 3, che ha visto oggi il primo confronto tra i candidati alle primarie del centrosinistra per il Campidoglio, 28 febbraio 2016 a Roma. ANSA/ MASSIMO PERCOSSI

Il candidato sindaco promette qualcosa di diverso dal solito comizio elettorale

“Non sarà un comizio, sarà qualcosa di molto diverso. E questa è l’unica anticipazione che vi posso dare. Non mancate!”. Così dalla sua pagina Facebook il candidato sindaco del centrosinistra Roberto Giachetti ha annunciato ufficialmente l’appuntamento con Matteo Renzi che l’Unità.Tv trasmetterà in diretta dall’Auditorium della Conciliazione il primo giugno alle 21.

Nelle giornate decisive prima del voto a Roma, come già anticipato qualche giorno fa dallo stesso Giachetti, sarà il segretario del Pd a scendere in campo insieme al candidato per la Capitale. A chi pensava a un presidente del Consiglio defilato rispetto alle amministrative romane il premier ha risposto confermando la sua presenza. Presenza, però, che ha creato diverse polemiche sollevate dagli sfidanti, in primis dalla Raggi che ha giudicato “scandaloso” il sostegno del premier al candidato. Giachetti ha però risposto: “Renzi è il segretario del Pd”.

“Noi fino a due giorni fa leggevamo sul giornale che io avevo un problema con Renzi, perché Renzi non si fidava e si diceva che Renzi non stava con me perché le cose andavano male. Ora che c’è un’iniziativa con Renzi a Roma, c’è la polemica opposta”, ha detto Giachetti ospite di Enrico Mentana a Bersaglio mobile. “Io sono orgoglioso del fatto che Renzi, ovviamente in qualità di segretario del Pd, decida di fare un’iniziativa con me dopo due mesi di campagna elettorale”. Invece, sarà probabilmente all’aperto l’evento di chiusura della campagna elettorale, forse addirittura, tempo e organizzazione permettendo, un evento itinerante, attraverso vari punti della città.

Vedi anche

Altri articoli