Renzi: “Immagini che strapazzano l’anima, l’Europa non può perdere la faccia”

Immigrazione

Il premier ha incontrato il primo ministro di Malta: “Non e’ un’emergenza di un giorno, bisogna avere subito una strategia globale”

Di fronte a “immagini che stingono il cuore, che strapazzano l’anima: lo dico da padre”; di fronte “a un padre che sta cercando di riportare a Kobane il figlioletto, ma anche il suo fratellino e la moglie”, deve essere chiaro che “l’Europa non può perdere la faccia” e “deve dare una risposta unitaria immediata”. Lo dice Matteo Renzi al termine dell’incontro, a Firenze, con il primo ministro di Malta Joseph Muscat.

Il premier ha valorizzato il lavoro svolto da Italia e Malta: “L’emergenza continuerà a lungo – ha osservato Renzi – non è questione che si risolve in qualche giorno, ci vorranno anni, ma richiede un approccio globale europeo: noi e Malta all’inizio lo dicevamo da soli, e oggi si vede che l’emergenze coglie altri paesi”.

La risposta europea – confida il presidente del consiglio – deve riguardare il diritto d’asilo europeo, gli interventi umanitari, il rimpatrio europeo, tutti punti che devono concorrere ad una “strategia globale” in grado di presentare “un’Europa dal volto umano”: una cosa che “non abbiamo sempre sentito da altri colleghi”.

Vedi anche

Altri articoli