Renzi chiude le polemiche: “Vogliamo bene a tutti i partigiani”

Governo
renzi-boschi-2

Il premier ospite a Radio 105: “Se vince il Sì al referendum andiamo a votare nel 2018 e che vinca il migliore”

“Non vedo gaffe, né particolari polemiche”. Così il premier Matteo Renzi chiude la polemica sulle parole del ministro Maria Elena Boschi e i partigiani, durante la trasmissione condotta da Lucia Annunziata, “In mezz’ora”.

“Quella dell’Anpi – ha detto Renzi in diretta su Radio 105 – è una posizione del tutto legittima e al suo interno alcuni hanno scelto, quelli che hanno fatto la Resistenza, di votare Sì. All’interno dell’Anpi qualcuno voterà No e qualcuno voterà Sì. Ci sono i veri partigiani che voteranno Sì e i veri partigiani che voteranno No. Noi vogliamo bene e rispettiamo tutti i partigiani“.

Il premier ha anche risposto indirettamente alle parole di Pier Luigi Bersani, che ieri aveva bacchettato la Boschi: “Il Pd litiga su tutto perché siamo un partito democratico. Secondo me ci abbiamo preso un po’ gusto, non c’è un giorno che passiamo senza discutere. Certo io preferisco un dibattito democratico alle espulsioni via blog“.

Renzi ha poi chiarito, ancora una volta, la sua posizione sul referendum costituzionale previsto per ottobre: “Se io questa battaglia la perdo, come faccio a dire ragazzi ho sbagliato? Quindi non resterebbe che andare a casa” ma, “se il risultato sarà positivo nel 2018 ci saranno le elezioni e che vinca il migliore“.

Vedi anche

Altri articoli