Renzi a Putin: “L’unità è decisiva per vincere la sfida”

Terrorismo
renzi-e-putin-645651_tn

Bilaterale tra Matteo Renzi e Vladimir Putin durante la seconda giornate del G20 in Turchia

“L’unità di tutti noi è decisiva per la sfida contro il terrorismo e per un rinnovato rapporto di amicizia tra di noi”. Lo dice il presidente del Consiglio italiano, Matteo Renzi, all’inizio del bilaterale con il presidente russo, Vladimir Putin, nella seconda giornata del G20 in Turchia. “Anche per vincere le sfide contro il terrorismo c’è bisogno di rinnovare la nostra amicizia” aggiunge Renzi che coglie anche l’occasione per esprimere il cordoglio dell’Italia per l’aereo russo caduto in Sinai. “Amicizia, solidarietà e cordoglio di tutti gli italiani per quanto accaduto all’aereo russo a Sharm El Sheik”.

Renzi, poi, ringrazia Putin per la partecipazione all’Expo che – ricorda – ha visto 4 milioni di visitatori al padiglione di Mosca. Putin, a sua volta, parla dell’Expo come un “successo” che ha attratto oltre 22 milioni di visitatori.

“I rapporti tra Russia e Italia stanno continuando a realizzarsi”, replica Putin: “Mi voglio congratulare per Expo 2015, una manifestazione visitata da tantissima gente e ci fa piacere che il padiglione russo sia stato visitato da più di quattro milioni di persone”. “Sono molto felice della possibilità di incontrare il presidente Matteo Renzi – aggiunge infine Putin nel bilaterale cui hanno partecipato anche il ministro dell’Economia Pier Carlo Padaon e l’ad di Eni Claudio Descalzi – nonostante le difficoltà politiche economiche e di sicurezza i nostri rapporti stanno continuando a svilupparsi, noi crediamo nella collaborazione sulla sicurezza, nell’economia, nello sviluppo”.

Vedi anche

Altri articoli