Referendum, istruzioni per l’uso: orario delle votazioni, scrutinio e quorum

Referendum
tessera-elettorale

5 domande e 5 risposte utili sul giorno del voto

Dopo una lungo percorso parlamentare e una campagna referendaria dai toni aspri e accesi, gli italiani sono chiamati ad esprimersi sul referendum costituzionale. Ecco 5 risposte semplici e sintetiche su tutto quello che è importante sapere per esprimere il proprio voto:

1) Quando si vota?

Si vota domenica 4 dicembre 2016, dalle ore 7 alle ore 23.

2) Qual è il quesito stampato sulla scheda?

Il testo che apparirà sulla scheda elettorale è il seguente:

“Approvate il testo della legge costituzionale concernente «Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione» approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 88 del 15 aprile 2016?”

3) Quale è il quorum necessario affinché il referendum costituzionale sia valido?

Non è previsto un quorum di validità. A differenza del referendum abrogativo, infatti, il referendum costituzionale confermativo non richiede la partecipazione della maggioranza degli aventi diritto al voto. L’esito referendario è comunque valido.

4) Quando inizierà lo scrutinio?

Le operazioni di scrutinio iniziano alle ore 23 di domenica 4 dicembre. L’orario dello spoglio riguarda sia i voti espressi nei seggi istituiti sul territorio nazionale, sia i voti degli elettori italiani all’estero.

>>> Leggi anche: A che ora si saprà il risultato del referendum

 

5) Quali sono i documenti di identità da presentare al momento del voto?

I documenti di identità idonei sono i seguenti:

a) carta d’identità o altro documento d’identificazione munito di fotografia, anche se scaduto, rilasciato dalla pubblica amministrazione;
b) tessera di riconoscimento rilasciata dall’Unione nazionale ufficiali in congedo d’Italia, purché munita di fotografia e convalidata da un Comando militare;
c) tessera di riconoscimento rilasciata da un ordine professionale, purché munita di fotografia.

————–

>>> Leggi anche: Guida semplice al referendum del 4 dicembre. Ecco su cosa si vota

>>> Leggi anche: Perchè sugli italiani all’estero il No fa terrorismo

Vedi anche

Altri articoli